Allenatore Inter, anche Allegri finisce nel mirino dei nerazzurri?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Allenatore Inter, i nerazzurri pensano ad Allegri?

Il sogno dell’Inter rimane Antonio Conte ma sul taccuino dei dirigenti nerazzurri sono finiti anche altri nomi di allenatori di un certo calibro. Oltre ai già risaputi Simeone, Spalletti e Pochettino spunta anche un altra “pazza” idea nerazzurra. Nel casting dell’Inter per la scelta del nuovo allentore della formazione nerazzurra ci sarà spazio anche per l’atuale tecnico della Juventus Massimiliano Allegri.
L’idea di Suning è quella di affidare la prossima panchina dell’Inter ad un allenatore affermato e con grande esperienza internazionale ma che soprattutto abbia la grinta ed il carisma necessari per risollevare le sorti di una squadra che anche in questa stagione ha dimostrato grossi limiti caratteriali oltre che tecnici. I profili in questione sembrano tutti rispondere a questa necessità, in particolare le candidature di Conte e Simeone. I due allenatori hanno dimostrato di essere in grado di plasmare a propria immagine e somiglianza le rispettive squadre raggiungendo traguardi di assoluto valore. Accanto a Conte e Simeone spunta adesso anche il nome di Allegri che è stato tirato in ballo, anche se indirettamente ieri dal Direttore Sportivo dell’Inter Piero Ausilio. Il dirigente nerazzurro intervenuto all’Università di Milano ad un corso di perfezionamento in Diritto Sportivo e Giustizia Sportiva  ha parlato anche della scelta del prossimo allenatore Inter, aprendo a clamorosi scenari.

 Conte per la panchina dell’Inter? Stiamo pensando ad allenatori con quelle caratteristiche, però poi vai a vedere e tutti i top sono al Chelsea, al Tottenham, all’Atletico, alla Juve… Bisogna rafforzarsi anche in questo tipo di situazioni”. Queste le parole di Ausilio, che ha tirato in ballo oltre alla Juventus le tre squadre allenate dai tecnici finiti nel mirino dell’Inter ( Pochettino, Conte e Simeone), sembrano aprire uno scenario assolutamente nuovo nella corsa alla panchina del club interista. Nella lista dei papabili di Sabatini e Ausilio pare essere finito infatti anche Allegri, protagonista di una stagione esaltante con la Juventus ma sul cui futuro non vi è la certezza di una permanenza in bianconero. L’Inter, tuttavia, proverà in prima battuta a convincere Antonio Conte a lasciare Londra per trasferirsi a Milano ed in tal senso entro fine mese dovrebbero arrivare le prime risposte dell’ex allenatore della Juventus. In caso di no di Conte Suning passerebbe al piano B che porta direttamente ai nomi di Simeone e, ora, anche a quello di Allegri.

Oltre ad avanzare ipotesi sul possibile futuro allenatore, Ausilio ha duramente criticato l’atteggiamento della squadra interista in questa stagione fallimentare. Il DS nerazzurro ha avuto parole dure nei confronti dei giocatori, accusati di non essere riusciti a costruire un gruppo solido: “Manca il senso di solidarietà, non sono riusciti a creare il gruppo per questioni di etnia, di età, ma anche di personalità e valori umani. Ci sono tanti gruppetti e tanta gente che pensa a se stessa. Ci sono tanti gruppetti e tanta gente che pensa a se stessa.Noi oggi abbiamo una proprietà forte, solida. La nuova proprietà cinese potrebbe tranquillamente comprare i giocatori più famosi tipo Cristiano Ronaldo, ma la verità è che non possiamo farlo perché c’è quel famoso Financial Fair Play, che tiene conto dello sviluppo del club”.

  •   
  •  
  •  
  •