La finale di EL avvicina il Manchester United a un importante obiettivo di mercato

Pubblicato il autore: Ettore Culicetto Segui

Manchester United
Grazie al pareggio di ieri sera, il Manchester United è riuscito a raggiungere la finale di Europa League di Stoccolma, la quale verrà disputata contro l’Ajax il 24 maggio. Questa partita potrebbe voler dire molto per i Red Devils, dal momento che non solo potrebbe determinare un ritorno al successo in Europa mancante dal 2008, ma bensì porterebbe alla qualificazione diretta per la prossima edizione della Champions League, aumentando dunque la possibilità di ingaggiare alcuni top player. Uno di questi è Antoine Griezmann, il quale a più riprese ha strizzato l’occhio al Manchester United, sebbene sia stato chiaro sin da subito affermando di essere disposto a cambiare squadra solamente a condizione che il nuovo club gli garantisca la possibilità di disputare la coppa dalle grandi orecchie.

Griezmann è cresciuto in maniera impressionante sotto la guida di Simeone, ed in tre anni ha accumulato anche una certa esperienza internazionale (34 presenze e 15 marcature, che arrivano rispettivamente a 42 e 16 considerando il periodo con la Real Sociedad). Il lungo infortunio di Ibrahimovic ha intensificato l’interesse del Manchester United nei suoi riguardi, in quanto Mourinho attualmente ha bisogno di qualcuno in grado di vedere la porta con facilità, e gli 83 gol in 158 presenze con l’Atletico Madrid rappresentano sotto questo aspetto un ottimo biglietto da visita. L’unico problema legato alla trattativa sarebbe il costo dell’operazione, dal momento che Griezmann ha una clausola rescissoria di 90 milioni di euro (di per sé non un problema per lo United) e il suo procuratore ha avanzato una richiesta contrattuale di 360.000 euro a settimana per cinque anni (circa 20 milioni a stagione). Il costo dell’affare sarebbe di quasi 190 milioni di euro, una cifra che farebbe riflettere chiunque: la chiave della trattativa potrebbe essere la cessione di Rooney, il quale ha dichiarato di voler rimanere a condizione di poter giocare di più. D’altro canto è chiaro come l’eventuale arrivo del francese diminuirebbe ulteriormente le possibilità della leggenda del Manchester United di scendere in campo, di conseguenza scegliendo di cambiare maglia farebbe risparmiare alla società sulla spesa attinente ai contratti 290.000 euro a settimana (intorno ai 16 milioni annui), rendendo il costo del trasferimento del francese decisamente più accessibile: dunque la trattativa che potrebbe portare il piccolo diavolo a Manchester passa per due strade, quella della finale di Stoccolma e quella di una cessione di lusso volta ad ammortizzare il peso del suo ingaggio, le quali renderebbero possibile un’operazione dal costo fuori dal normale.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •