Nainggolan, tra rinnovo e Premier League

Pubblicato il autore: Ettore Culicetto

Nainggolan


Al termine della scorsa stagione il centrocampista della Roma Radja Nainggolan aveva chiesto alla dirigenza un adeguamento contrattuale come riconoscimento per le proprie brillanti prestazioni: il giocatore infatti è vincolato con i giallorossi fino al 2020, e l’attuale accordo prevede uno stipendio di circa 3,2 milioni di euro stagionali. Il belga richiedeva quindi una cifra che va dai 4 ai 4,5 milioni annuali, ma la sconfitta nel doppio confronto contro il Porto nel corso dei preliminari di Champions League ha rimandato a data da destinarsi il discorso rinnovo. Arrivati al termine di questa annata calcistica l’impressione è che la società della capitale dovrà decidere in estate se concedere l’aumento di stipendio a uno dei propri pezzi pregiati oppure se sacrificarlo per fare cassa. Il belga infatti ha molto mercato, con il Chelsea che da tempo lo corteggia con insistenza e, stando a quanto riportato da Sky Sports UK , il Manchester United che di recente si sarebbe dimostrato ben disposto a offrirgli almeno 6 milioni di euro l’anno pur di convincerlo ad attraversare la Manica. La scorsa estate la Roma ha rifiutato 34 milioni di sterline dai Blues, e Nainggolan ha dichiarato di non essere intenzionato a cambiare maglia, sebbene a marzo abbia ammesso di aver ascoltato la proposta di Antonio Conte e di seguire con grande passione il campionato inglese, a suo avviso il migliore al mondo. Il centrocampista per ora non sembra aver dubbi, vuole rimanere in giallorosso, il problema è che non è detto che la sua volontà combaci con quella della società, la quale pur di non adeguargli il contratto potrebbe decidere di cedere alle richieste inglesi, a patto che le venga versata una cospicua somma di denaro: in questo contesto il raggiungimento del secondo posto potrebbe convincere la dirigenza ad alzare lo stipendio del belga, il quale ad ogni modo ha già dichiarato di essere disposto a muoversi da Roma solamente nel caso in cui una squadra dovesse offrirgli il sole. Vedremo dunque se a fine anno i giallorossi accontenteranno Nainggolan, oppure se sarà lo stesso a doversi muovere verso una nazione in cui la pioggia è all’ordine del giorno.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •