Donnarumma, Marotta: “La Juventus ci prova”. I cinesi: ”Gigio non si vende”, il futuro è Perin?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini
donnarumma

Donnarumma, ora la Juventus fa sul serio

Donnarumma, un caso aperto. Non c’erano dubbi sul fatto che quella di Gigio Donnarumma sarebbe stata la telenovela dell’estate di calciomercato. Dopo l’annuncio da parte del Milan della volontà del giocatore di non rinnovare il contratto in scadenza 2018 si è aperto il toto-Gigio. In un primo momento sembra che ci fosse il Real Madrid in pole per il portiere classe ’99, visti anche i buoni rapporti di Raiola con Florentino Perez. Ma nelle ultime ore sta venendo fuori la pista Juventus.Abbiamo il dovere di provarci”, così Beppe Marotta a chi gli chiede se i bianconeri fossero sulle tracce di Donnarumma. Buffon ha già annunciato il suo ritiro dopo i Mondiali di Russia, quindi la Juventus è in cerca del suo erede. In un primo momento i bianconeri sembravano andare su Szczesny, ma poi ora si farà un tentativo per Donnarumma. Il giovane portiere è stato spesso accostato alla Juventus, che con lui continuerebbe la grande tradizione dei portieri italiani dopo Zoff, Tacconi, Peruzzi e Buffon. D’altro canto Marotta non vorrebbe fare sgarbi al Milan, quindi è una questione molto delicata da affrontare.

“Donnarumma non si vende”. Dalla Cina intanto è arrivato il diktat di Yonghong Li. Il presidente del Milan ha chiaramente detto a Fassone e Mirabelli che Donnarumma non si vende in questa sessione di mercato. La volontà della dirigenza cinese è quella di tenere Donnarumma fino alla scadenza del contratto fino al giugno 2018. Il Milan quindi è pronto al muro contro muro per Donnarumma. Se così fosse il portiere del Milan rischia di passare un anno ai margini della rosa rossonera. Non giocando per tutto l’anno Donnarumma perderebbe anche i Mondiali di Russia. Un vero e proprio ginepraio quindi il caso Donnarumma. Domenica sera Gigio esordisce con la Nazionale Under 21 di Di Biagio nell’Europeo di Polonia. Dopo questo impegno lo aspetta la maturità e le vacanze. A fine luglio dovrebbe tornare a Milanello, ma forse prenderà la via di Madrid o di Vinovo, chissà.

Donnarumma, il Milan pensa a uno tra Perin e Neto

Sono ore di riflessione in casa Milan. Dopo il clamoroso no di Donnarumma alla proposta rossonera di rinnovo di contratto Fassone e Mirabelli stanno sondando il mercato dei portieri. Il Milan attualmente ha quattro portieri in rosa: il ribelle Donnarumma, il veterano Storari, l’eterno partente Gabriel e la giovane speranza Plizzari. Nessuno però sarà il portiere titolare di Montella nella prossima stagione. Per questo sembrano essere in corsa due giocatori, Mattia Perin e Neto. L’italiano è lievemente favorito, anche se vanno accertate le sue condizioni fisiche. Classe ’92 già in passato Perin era stato accostato al Milan, ma poi gli infortuni ne hanno rallentato la crescita calcistica. I rossoneri avrebbero già formulato la prima offerta al Genoa, con una parte fissa e una parte variabile legata alle presenze.

Più fantasiose le pista che portano a Leno del Bayer Leverkusen e Reina del Napoli. Il tedesco costa tanto, forse troppo, mentre Reina guadagna tanto ed ha già 35 anni. Una cosa è certa, se anche dovesse rimanere un giocatore del Milan nella prossima stagione Donnarumma non sarà il titolare. Non sarà neanche il secondo o terzo portiere, sarà solo un ospite indesiderato a Milanello.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •