Mercato Milan, asse con il Torino? Tre rossoneri verso i granata. E non tramonta Belotti

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

Mercato Milan, quanti incroci con il Torino

Il mercato Milan continua a muoversi giorno dopo giorno alla ricerca di spunti, speranze e piccoli segnali di apertura per dare alla caccia ai giocatori che mancano per completare il mosaico rossonero. Tra le caselle ancora vuote del nuovo Milan vi è anche quella relativa all’attaccante da affiancare ad Andrè Silva, il giovane portoghese prelevato qualche giorno fa dal Porto. Sul taccuino di Fassone e Mirabelli il nome più gettonato rimane quello di Nikola Kalinic, per il quale i rossoneri hanno avviato i primi contatti con il DS della Fiorentina Corvino, ma il sogno si chiama Andrea Belotti. Il bomber del Torino rimane al centro dei desideri del Milan che con l’arrivo del “Gallo” andrebbe a comporre una coppia d’attacco potenzialmente tra le più forti d’Europa. Proprio per questa ragione la dirigenza rossonera continua a lavorare sottotraccia sperando di addolcire la posizione del Torino che fino ad ora è stata di netta chiusura: Belotti potrebbe lasciare i granata soltanto dietro il pagamento della clausola di rescissione da 100 milioni di euro che peraltro vale solo per i club esteri. Ma il Milan non demorde ed oggi pomeriggio a Milano è andato in scena un incontro tra i dirigenti rossoneri ed il Direttore Sportivo dei granata Petrachi. L’incontro era programmato da tempo ma ha finito per alimentare ancora ulteriori voci in merito al possibile trasferimento di Belotti in rossonero.
In realtà l’incontro tra Milan e Torino è servito per fare il punto della situazione su alcuni giocatori rossoneri in uscita e che piacciono ai granata. Il club del presidente Urbano Cairo, infatti, ha mostrato molto interesse nei confronti del difensore centrale Zapata e per il centrocampista Andrea Poli: i due sono finiti nel mirino del Torino che continua a seguire anche con interesse il centrocampista Kucka, uno dei pupilli di Mihajlovic nell’esperienza in rossonero del tecnico serbo. I tre giocatori potrebbero essere usati dal Milan come contropartite tecniche nell’affare Belotti nonostante il Torino abbia rispedito al mittente la prima offerta rossonera pari a 70 milioni di euro. . Fassone e Mirabelli vogliono conoscere la disponibilità del patron del Torino Cairo ad abbassare la valutazione di partenza di 100 milioni, ovvero la clausola che per Belotti è valida soltanto sul mercato straniero. La pista Milan Belotti continua ad essere quindi molto calda.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •