Bonucci, lettera d’addio alla Juve: “Quella che oggi vedo guardandomi indietro è comunque una splendida storia”

Pubblicato il autore: Benedicta Felice
Mercato Milan

Mercato Milan, Bonucci porta anche Morata?

La clamorosa decisione di Leonardo Bonucci, il difensore della Nazionale di dire addio alla Juventus dopo sette anni trascorsi insieme per approdare nel Milan ha lasciato crepe, dissapori e malumori tra i membri della compagine bianconera. La situazione citata infatti, si può dedurre dal silenzio mediatico dei suoi ex compagni di squadra, eccezion fatta per Buffon che ha lasciato un breve saluto su twitter: “In bocca al lupo ma mi mancherai”.
Per il calciatore è stata ancora di più dolorosa la mancata risposta proveniente dai compagni Chiellini e Barzagli i quali, oltre a condividere il post partite con lui hanno anche condiviso le barriere difensive più compatte della storia del campionato. I due compagni di gioco non gli hanno dedicato neanche un saluto. Medesima situazione per Marchisio il quale, invece, non aveva rinunciato a dire addio un saluto a Dani Alves.

Quindi, un saluto o una parola finale sarebbero state quanto meno immaginabili anche per un compagno di gioco con il quale sono state affrontate gioie e dolori. Tuttavia, nonostante l’assenza avvertita, Bonucci ha pensato bene di rivolgere un ringraziamento pubblico al suo ex team di gioco, comprando una pagina della Gazzetta dello Sport. In tale pagina, l’attuale calciatore rossonero ha pubblicato una lettera di addio nella quale ha sottolineato la storia che si è lasciata alle spalle. Questo il testo dedicato: “Sono passate sette stagioni. Sette stagioni di vittorie, di sogni realizzati, di crescita avvenuta attraverso un legame empatico ed eccezionale con la Juve, nella sua assoluta interezza. Sei scudetti, tutti vissuti e conquistati lottando. Rimane certo il rammarico grandissimo per non aver vinto la Champions, maggiore però è l’orgoglio per i successi ottenuti e per aver fatto parte di una grande Famiglia. Ho sempre dato tutto, davvero, fino alla fine. Ho ricevuto, dato e imparato. Quella che oggi vedo guardandomi indietro è comunque una splendida storia, degna di concludersi nel pieno rispetto e affetto, senza intaccare ciò che ho vissuto insieme alla Società, al Capitano, ai compagni e ai tifosi”.
Inoltre, la lettera è stata anche diffusa sui profili social ufficiali di Bonucci.
Un ringraziamento speciale per un addio meno doloroso.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •