Bonucci-Milan, Baggio dice la sua: “Era una colonna, non me l’aspettavo”

Pubblicato il autore: Alessandro Creta

BONUCCI-MILAN, BAGGIO SORPRESO: “ERA UNA BANDIERA…”– Continua a far discutere l’addio di Bonucci dalla Juventus. Quella che è stata di fatto, almeno per ora, la trattativa dell’estate che ha portato una delle bandiere bianconere alla corte di Montella ha spiazzato molti addetti ai lavori. Un affare nato e concluso nel giro di poco più di 24 ore, con le prime indiscrezioni prese quasi sotto gamba; quasi se ci si trovasse davanti all’ennesima bufala di mercato.
Nemmeno il tempo di metabolizzare la notizia dell’interessamento rossonero per il numero 19 che l’affare era praticamente già concluso: spiazzati ed increduli i tifosi bianconeri; infuriati molti supporters della Signora, entusiasti ed increduli a loro volta quelli del Milan.

Bonucci è un nuovo giocatore del Diavolo, l’acquisto numero 9 della sontuosa campagna di Fassone e Mirabelli. La fascia di capitano attende il giocatore di Viterbo che, dopo 7 anni in bianconero ed un ruolo di leader e capitano in pectore, dovrà guidare non solo la difesa ma anche lo spogliatoio rossonero.
E’ sicuramente lui l’uomo di maggiore esperienza in rosa, lui il giocatore con maggiori capacità di leadership nonché uno dei più forti che Montella può schierare.
Quasi un affronto è stato l’acquisto del Milan di Bonucci: Fassone oltre ad aver privato la Juventus di uno dei suoi uomini migliori ha dato un vero e proprio schiaffo morale ai campioni d’Italia, abituati nelle annate precedenti a fare razzia dei campioni delle altre squadre (vedi i casi Higuain e Pjanic).

Stavolta sono stati i bianconeri ad essere “derubati”, ed il danno di immagine anche a livello europeo non è certo da sottovalutare. Sta ora a Marotta e Paratici riacquistarla quella credibilità, far vedere alle concorrenti che la Juventus non sta perdendo pezzi (e colpi) ma che i bianconeri sono più vivi che mai. Acquisti top sono attesi sia in difesa (bisogna rimpiazzarlo Bonucci, con De Vrij o Manolas?) che anche a centrocampo (suggestione Kroos, più probabile Matic).
In attesa di vedere come svilupperà il mercato juventino è intervenuto nella questione Bonucci un grande ex di entrambe le squadre, un campione che come il numero 19 ha vestito entrambe le maglie: Roberto Baggio.
Nel 1995 l’ex numero 10 percorse lo stesso tratto di strada che da Torino porta a Milano e, intervistato da Sky Sport, ha ammesso tutta la sua incredulità: “Io posso parlare del mio trasferimento, ma non posso essere utile su quello di Bonucci perché non conosco i dettagli e le motivazioni. Posso dire che non me l’aspettavo: Bonucci è stato una colonna importantissima della Juventus e questa scelta mi ha sorpreso”.

Così come Del Piero, che qualche giorno fa si espresse con un sonoro “boh” a riguardo, anche un altro grande ex campione fatica a credere a quanto accaduto nei giorni passati.
Un affare dunque che non ha lasciato di stucco i tifosi di entrambe le squadre (con stati d’animo evidentemente differenti) ma anche campioni che in queste dinamiche si sono anche trovati partecipi.
Il calcio però va avanti e mentre i rossoneri gongolano i supporters juventini attendono la prossima mossa della società.
C’è uno sgarbo da far dimenticare…

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •