Inter, Spalletti lancia l’allarme: “Servono rinforzi”. Perisic sempre più in bilico

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
spalletti

Inter, Spalletti predica calma e aspetta i rinforzi

Inter, Spalletti chiede aiuto. Non è stata certo la sconfitta in amichevole con il Norimberga a far scattare il primo allarme stagionale in casa Inter. Luciano Spalletti non fa drammi, ma al contempo chiede aiuto alla società:”Non c’è bisogno di rivoluzioni, bastano tre o quattro rinforzi per puntare al nostro obiettivo stagionale, la Champions League”. Contro i tedeschi hanno debuttato Skriniar e Borja Valero, i due colpi del mercato nerazzurro effettuati fino ad ora. Naturalmente al debutto stagionale non si poteva chiedere la luna ai due giocatori, aggregatosi da qualche giorno al ritiro di Riscone di Brunico. Spalletti ha poi parlato del caso Perisic:L’ascesso era visibile anche ad occhio nudo, meglio curarsi dal proprio dentista. Poi si prenderanno accordi con un dentista di Milano per tenere sotto controllo la situazione. Se non cambia nulla verrà con noi in Cina, sono sereno per Ivan”. Nonostante le rassicuranti parole di Spalletti la situazione sembra portare sempre più ad un addio di Perisic. Il Manchester United non si muove dall’offerta di 40 milioni, i nerazzurri ne vorrebbero 55, la telenovela continua.

Nel dopo Norimberga-Inter Spalletti ha anche parlato di Nainggolan:Radja lo conosciamo tutti, è un grande giocatore, è un leader, ma se la Roma non vuole venderlo non possiamo farci niente”. Il belga sembra essere vicino al rinnovo di contratto con i giallorossi. Un primo incontro tra i vertici romanisti e l’entourage del Ninja sembra aver gettato le basi per un rinnovo dell’ex Cagliari con la Roma. In stand by anche la situazione di Javier Pastore. Il Paris Saint Germain non sembra intenzionato a cedere l’argentino, da sempre pupillo del presidente Al Khelaifi. Un mercato quello dell’Inter in attesa della svolta, Spalletti aspetta fiducioso.

C’è Dalbert per Spalletti, in arrivo il terzino brasiliano del Nizza

Dopo Skriniar e Borja Valero il terzo colpo del mercato estivo nerazzurro dovrebbe essere il brasiliano Dalbert. L’Inter ha da tempo avviato i contatti con il Nizza per il l’esterno mancino classe ’93. I nerazzurri dovrebbero versare una ventina di milioni di euro ai francesi per portare Dalbert a Milano. Per quanto riguarda la fascia destra Ausilio potrebbe pescare sempre in Ligue 1. Il nome che piaca ad Ausilio e Sabatini è quello di Serge Aurier del Paris Saint Germain. L’ivoriano piace anche alla Juventus, ma l’Inter sembra muoversi con più decisione sul classe ’92.

Altra necessità di mercato per Spalletti è un centrocampista da affiancare a Gagliardini. Vidal resta un obiettivo, anche se il Bayern non sembra avere tanta fretta di cedere il cileno. Se parte Perisic si dovrà prendere un esterno d’attacco. Gomez resta all’Atalanta, quindi Berardi potrebbe essere il nome giusto. Il Sassuolo ha grosse pretese per il suo gioiello, ma in un mese e mezzo di mercato tutto è possibile. Spalletti non ha ansia, ma un tantino di fretta sì, l’Inter deve dare la scossa ad un’estate che al momento è più nera che azzurra.

  •   
  •  
  •  
  •