Mercato Inter, Spalletti striglia Kondogbia e blocca Murillo

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa

Kondogbia
Le amichevoli estive dell’Inter sono andate alla grande, un filotto di vittorie che ha messo già in mostra la mano del neo tecnico Luciano Spalletti. Ma come ogni rosa ha le sue spine, anche in casa nerazzurra non tutto funziona per il verso giusto e, più che dal campo, i problemi arrivano dal mercato. Dopo un iniziale immobilismo, il mercato Inter ha iniziato a muoversi e alla Pinetina ha portato i fiorentini Borja Valerio, Vecino, i giovani Odgaard e l’argentino Colidio, da ultimo Dalbert dal Nizza che prenderà possesso della fascia sinistra. E nel mirino di Walter Sabatini e Piero Ausilio ci sono anche Schick (Sampdoria), Aurier (Psg), Emre Mor (Borussia Dortmund), Keita (Lazio) e Vidal (Bayern Monaco).

Prima però bisogna sfoltire la rosa e su questo fronte il mercato Inter si trova alle prese con la grana Geoffrey Kondogbia. L’avventura del 24enne francese, prelevato nel 2015 dal Monaco dopo una vera e propria guerra di mercato coi cugini del Milan, sembra al capolinea. Kondogbia non ha mai reso secondo le aspettative, anzi. Il centrocampista vuole andarsene e l’Inter lo vorrebbe vendere, ma non in saldo. La situazione è precipitata dopo che Kondogbia non si è presentato all’allenamento prima dell’amichevole contro il Real Betis. Un’assenza non autorizzata che ha indispettito compagni e soprattutto Spalletti che, dopo la vittoria 1-0 sugli spagnoli (rete su rigore di Icardi), non le ha mandate a dire: “Dispiace, il suo comportamento non rispecchia il valore della persona. La sua richiesta è di andare al Valencia in prestito con una riduzione dello stipendio che però dovrebbe pagare l’Inter. Ma che richiesta è? Vuole vincere troppo facile… Quando c’è qualcosa in cui non si è d’accordo ci si trova a metà strada. Visti i soldi spesi per lui, diventa difficile vada via in prestito. Per me è stato consigliato male. Kondogbia è forte ed è stato pagato come un giocatore forte, ma se non ci sono le condizioni per farlo andare via resta“.

Allargando poi il tiro sul mercato Inter, Spalletti ha già incassato la partenza di Medel ai turchi del Besiktas e, per ora, non è disposto a privarsi anche del colombiano Murillo, pure lui destinato in Spagna e probabilmente proprio al Valencia. Il fatto è che la difesa nerazzurra allo stato attuale non è fornitissima e, a una settimana dall’inizio del campionato, Spalletti non vuole trovarsi con la coperta corta. “Ranocchia ha accusato il riacutizzarsi di un’infiammazione al tendine e andrà valutato. Mi sembra difficile che Murillo possa uscire questa settimana“.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •