Mercato Inter, Vidal resta un obiettivo ma Spalletti ne vuole comunque tre

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

Dopo Dalbert l’Inter prova l’assalto al top player. Pallino dei nerazzurri ormai dall’inizio del mercato è Arturo Vidal del Bayern. Nonostante un continuo niet di Ancelotti, la dirigenza dell’Inter continua a pressare perchè con Vidal la squadra si potrebbe definitivamente rinforzare. La strada per portare il cileno a Milano, quindi, è ancora in salita. Ancelotti è legato a lui tecnicamente perché in quel reparto nonostante l’acquisto di Tolisso c’è bisogno del cileno. Quindi prima di cederlo, bisognerà approntare un’alternativa. Ecco perché l’Inter deve avere pazienza. Il contratto in scadenza nel 2019 può essere un punto a favore della famiglia Zhang. La quale ha ribadito la voglia di puntare sull’ex juventino anche fino a 50 milioni facendolo diventare il più pagato della rosa.

A Spalletti serve un giocatore in grado di fare la differenza nelle due fasi, di essere presente in ogni zona del campo e di garantire un discreto numero di gol. La scelta era caduta su Radja Naingolaan, che poi però ha rinnovato con la Roma. Quindi allora ci si è fondati sul cileno Arturo Vidal. Il cileno lascerebbe volentieri Monaco, ma il Bayern Monaco l’ha blindato. Almeno per adesso. Il corteggiamento nerazzurro continua. l’acquisto di Vidal alzerebbe notevolmente il livello di competività. Resta però da convincere il Bayern Monaco che si è sempre opposto ad una cessione e che chiede almeno 50 milioni di euro.

Intanto oltre Vidal, Spalletti ne vuole anche altri 3. In pole position c’è Patrick Schick che aspetta solo il responso delle quote mediche per provare a prendere il gioiello della Sampdoria. Sarebbe un acquisto molto importante non per il futuro, ma anche per il presente. Schick può giocare a posto di Icardi o dietro dando qualità a tutto il reparto e alla manovra nerazzurra. Spalletti aspetta altri rinforzi, un difendore centrale veloce, un esterno offensivo di spessore: si parla di Emre Mor, il turco del Borussia Dortmund, è forte ma avrà bisogno di un periodo di adattamento alla nuova realtà della serie A.  Altri nomi che circolano in questi giorni Lamela se dimostrerà di star bene, Msrtial se il Manchester decidesse di privarsene, Lucas al Psg adesso sono in tanti, Jamolenko, talento e fisico, ma finora un po’ incostante nella Dinamo Kiev.

  •   
  •  
  •  
  •