Mercato Juventus, Spinazzola “caso” internazionale. Bianconeri giocano la carta-Kean

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui


Atalanta-Juventus-Newcastle. Il triangolo bianconeroazzurro accende la vicenda di Leonardo Spinazzola, che sembra quasi diventare un caso internazionale. Perché i movimenti attorno al 24enne esterno continuano a riguardare l’asse Torino-Bergamo ma, indirettamente, ora anche l’Inghilterra.

La volontà del giocatore cresciuto nel settore giovanile bianconero è chiara: Spinazzola vuole tornare alla Juventus dove sarebbe comunque destinato ad approdare la prossima estate al termine del prestito biennale concordato con l’Atalanta. Il fatto è che sia Vecchia Signora sia ragazzo (non si è presentato alla chiamata per la trasferta di Valencia pur senza autorizzazione del club) vogliono anticipare il rientro. A confermare che Spinazzola sarà il prossimo movimento del mercato Juventus sono arrivate anche le parole di Gian Piero Gasperini sabato sera dopo l’amichevole pareggiata 1-1 con il Venezia (anche questa saltata da Spinazzola): “Ultimamente ci sono situazioni in cui sono i calciatori a decidere, insieme alle persone che ruotano loro attorno. Spinazzola sa come la penso e mi dispiace per lui. Nel calcio capita che un allenatore faccia dei piani, poi bisogna chiedere alle società. Comunque era un’eventualità che avevo previsto”.

In pratica Gasperini, tecnico cresciuto proprio nelle giovanili bianconere, dà rassegnato il via libera al passaggio di Spinazzola a Torino, anche perché tenere un giocatore contro voglia non gioverebbe a nessuno. Però il colpo di scena arriva da oltre Manica. Per sostituire Spinazzola l’Atalanta da alcuni giorni avrebbe messo gli occhi su Diego Laxalt del Genoa, vecchio pallino di Gasperini che in Liguria lo ha forgiato. Il Genoa chiede 15 milioni di euro, forte dell’interessamento del Newcastle. Mentre la Fiorentina si sarebbe defilata sull’esterno uruguaiano, i Magpies sono entrati forte su Laxalt e sarebbero pronti a pagare la cifra del cartellino. Senza Laxalt l’Atalanta difficilmente potrebbe quindi liberare Spinazzola, o comunque proverebbe ad alzare il muro.

Per fare breccia quindi la Juventus sarebbe disposta a inserire nella trattativa Moise Kean, l’attaccante classe 2000 che potrebbe finire in prestito secco al Genoa (dove Simeone è destinato a cambiare aria direzione Firenze) a patto che il presidente Preziosi dsia disposto ad “agevolare” l’uscita di Laxalt verso Bergamo. Sul talentino bianconero c’è forte però anche il Psv Eindhoven, opzione preferita dal procuratore Mino Raiola, ma nel mercato Juventus Kean ora potrebbe diventare la carta vincente.

  •   
  •  
  •  
  •