Passare dalla Juve al Toro porta bene, lo dice la storia

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Passare dalla Juve al Toro porta bene, lo dice la storia

Dalla Juve al Toro solo successi: Gabetto, Bruno, Immobile, Quagliarella… e adesso anche Rincon?

È capitato spesso sin dagli anni ’40 che un giocatore della Juventus fosse ceduto al Torino ed avesse finalmente successo. Il primo caso celebre è quello di Guglielmo Gabetto nel 1941; dopo aver giocato sette anni nella Juventus è passato al Torino ed ha finalmente raggiunto un successo fatto di trofei e scudetti, terminato solamente il 4 maggio 1949 con la tragedia di Superga. Dopo quasi 50 anni è stata la volta di Pasquale Bruno, che con la Juventus ha vinto una coppa Uefa e una coppa Italia e negli anni ’90 è passato in maglia granata. Inizialmente ha vissuto un periodo travagliato, ma dopo qualche mese è diventato l’idolo della curva Maratona e dell’allora allenatore Emiliano Mondonico.

Dalla Juve al Toro solo attaccanti di successo

La carriera di Pasquale Bruno al Torino si è conclusa con la vittoria della coppa Italia, ma vi sono stati altri casi di giocatori passati dalla Juve al Toro che hanno fatto fortuna. Uno dei più eclatanti è stato Ciro Immobile, ceduto da Beppe Marotta in compartecipazione al Torino nel luglio 2013. Il bomber con la maglia granata ha fatto faville, conquistando lo scettro di capocannoniere e andando con la squadra azzurra ai Mondiali in Brasile. Il 2014 è stato un anno sfortunato per i Mondiali di calcio, ma non per il passaggio dalla Juve al Toro di Fabio Quagliarella. Nell’estate del 2014, alla fine della sua esperienza con la maglia bianconera, è stato proprio lui a decidere di indossare quella granata per sostituire Ciro Immobile che poi è in seguito tornato al Torino per cercare di rilanciarsi, come si può leggere sull’edizione odierna della Gazzetta dello Sport.

Adesso tocca a Rincon

L’ultimo passaggio giocatori dalla Juve al Toro è stato Tomás Eduardo Rincón Hernández, meglio conosciuto come Rincon. Il centrocampista venezuelano ha firmato con la Juventus un contratto di tre anni e mezzo il 3 gennaio 2017 e l’11 agosto 2017 è passato in prestito al Torino con diritto di riscatto. Con la Juventus ha giocato 36 gare nella stagione 2016-2017, di cui 29 in serie A, quattro nelle Coppe e tre in Champions League. Con la maglia numero 28 bianconera ha vinto la coppa Italia giocando da titolare la partita finale il 17 maggio 2017. Il presidente del Torino Urbano Cairo lo ritiene un talento di grande personalità e infatti è una persona da esempio per tutti, perché è molto umile e disponibile. Lo ritengono un leader e non ha nessuna intenzione di deludere le aspettative.

Rincon è il primo calciatore venezuelano che è riuscito ad imporsi nel campionato italiano iniziando la sua carriera nel Genoa. Alla Juventus è il primo venezuelano che ha militato in squadra, ma nel suo paese è uno dei migliori calciatori ed è anche il capitano della nazionale. Nato a San Cristóbal il 13 gennaio 1988, dopo aver giocato nella squadra giovanile del Maracaibo ha esordito nei professionisti nel 2007 e nel 2009 è passato all’Amburgo, giocando oltre 100 partite in Bundesliga. In totale in carriera ha giocato 251 partite segnando quattro reti e adesso vedremo se gli porterà fortuna il passaggio dalla Juve al Toro come è capitato ad altri giocatori in precedenza.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •