Mercato: polveriera PSG, Cavani e Draxler verso l’addio ma non sarà Italia

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
Lite Cavani Neymar

L’arrivo di Neymar ha rotto gli equilibri al PSG, Cavani e Draxler in uscita

L’arrivo di Neymar, oltre a sconvolgere il mercato estivo, ha trasformato lo spogliatoio del Paris Saint Germain in una polveriera. Dalla Francia raccontano di rapporti tesi e fazioni in cui si sarebbe spaccato il gruppo. Le voci hanno poi trovato riscontro nella lite, domenica sera al Parco dei Principi, fra il brasiliano Neymar e l’uruguaiano Cavani per la battuta di un calcio di punizione e di un rigore contro il Lione. Con il Matador che ha dovuto vincere anche la “resistenza” del neo compagno Dani Alves, ex juventino e compagno di Neymar ai tempi del Barcellona che ha preso le difese del numero 10. Una situazione di rapporti tesi che il club ha cercato di far immediatamente rientrare, ma che rischia di diventare ormai ingestibile soprattutto dopo che Cavani avrebbe rifiutato un milione di euro pur di lasciare al brasiliano il ruolo di primo rigorista dei francesi.

Il tecnico Emery si trova ora a gestire una situazione molto delicata perché l’arrivo dell’ex Barcellona, subito sotto la lente di ingrandimento per la cifra monstre di 222 milioni di euro versata ai catalani per portarlo via dalla Liga, ha senza ombra di dubbio minato la serenità dell’ambiente transalpino rovesciandone anche le gerarchie. E inevitabili sono subito scoppiate le voci di mercato.

La polveriera PSG potrebbe portare come prima conseguenza all’addio anticipato di Endison Cavani e Julian Draxler. In avanti Emery, oltre a Neymar e Cavani, può contare anche sull’ex monegasco Mbappé, Pastore, Lucas, Di Maria e Draxler. Un pacchetto sulla carta pirotecnico ma che comporta inevitabili problemi di gestione e coesistenza. Secondo il quotidiano spagnolo “AS” il giocatore più deluso dell’attuale situazione sarebbe il tedesco Julian Draxler, prelevato dal Wolfsburg per la cifra di 45 milioni di euro dopo esser stato per mesi accostato alla Juventus. Sempre secondo il quotidiano iberico, sulle tracce del tedesco ci sarebbe il Real Madrid di Zinedine Zidane, destinazione che Draxler avrebbe già detto di gradire anche se, pure in Spagna, si troverebbe a competere per un posto con gli intoccabili Cristiano Ronaldo e Benzema, oltre a Bale, Isco e la stellina Asencio.

Il vero botto che farebbe scoppiare il mercato sarebbe però l’addio di Cavani. Sul futuro dell’attaccante 30enne di Salto si è scritto molto: ritorno al Napoli dove si è consacrato come uno dei più forti attaccanti al mondo prima di passare nel 2013 al PSG, interesse del Milan, corteggiamento della Juventus. Adesso però sembrerebbe che il futuro dell’ex Danubio, Palermo e Napoli possa essere in Premier League. Secondo il tabloid “The Sun”, infatti, in pole position per Cavani ci sarebbe il Chelsea di Antonio Conte che ha già portato in Inghilterra Alvaro Morata ma ha anche perso Diego Costa, rientrato per 60 milioni di euro all’Atletico Madrid. Proprio il ritorno dell’attaccante brasiliano-spagnolo ai colchoneros avrebbe attivato un domino di mercato che vedrebbe il Chelsea attivissimo alla ricerca di un attaccante di primissima fascia. E qui spunterebbe il nome di Cavani che, sempre secondo fonti del “The Sun”, starebbe sempre più pensando di lasciare Parigi a gennaio.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •