Simone Inzaghi alla Juventus? L’amicizia con Paratici possibile fattore decisivo

Pubblicato il autore: Giovanni Esposito Segui

La Juventus sta pensando di cambiare mister a fine stagione:  Allegri, che ha un anno di contratto, potrebbe lasciare definitivamente i bianconeri e la società sta pensando, come sostituto del tecnico livornese, a Simone Inzaghi attuale allenatore della Lazio.
Potrebbe finire l’era Allegri dopo 3 stagioni di trionfo e qualche delusione. Massimiliano Allegri arrivò a Torino in punta di piedi tra lo scetticismo generale: Conte abbandonò la squadra nel bel mezzo del ritiro e il tecnico livornese prese in mano una squadra forte ma senza l’apparente sostegno dei suoi tifosi. Già nella sua prima stagione, però, lui stesso fece ricredere tutti stravincendo il campionato e arrivando in finale di Champions ( persa poi 3-1 contro il Barcellona). Una sconfitta amara che creò molti dubbi all’interno del gruppo e ci fu una prima rivoluzione: Vidal, Pirlo e Tevez andarono via e la stagione iniziò nel peggiore dei modi: 5 punti in 6 giornate e Allegri era di nuovo contro la tifoseria. Anche quella fu un’altra stagione di successo: la Juventus fece una rimonta clamorosa vincendo tutto a livello nazionale e fermata ai quarti dal Bayern Monaco ma l’ultima stagione ha riaperto vecchie ferite. Il tecnico livornese, pur avendo vinto tutto a livello nazionale, ha perso un’altra finale ( 4-1 contro il Real Madrid) e da quel momento è riemerso il malcontento generale.
Un cambio di rotta fine stagione: Simone Inzaghi erede di Allegri? L’attuale tecnico bianconero potrebbe lasciare e uno dei nomi che circola con più insistenza da qualche mese è quello di Simone Inzaghi attuale tecnico della Lazio. Simone ha sorpreso tutti: Lotito gli offre il posto in prima squadra due anni fa e lui ha risposto da vero campione: finale di Coppa Italia e qualificazione all’Europa League premio di una stagione eccellente. Quest’anno l’inizio è stato sorprendente: prima la straordinaria vittoria in Supercoppa contro la Juventus e avvio positivo sia in campionato che in Europa.
Tanti indizi fanno una prova: Paratici e Inzaghi amici d’infanzia. Ecco allora l’idea della società bianconera: portare a Torino proprio Inzaghi che non ha mai negato che un giorno gli piacerebbe sedere su quella panchina tanto prestigiosa. Un altro indizio importante è la profonda amicizia che lega il ds della Juventus Fabio Paratici e l’allenatore bianco-celeste: i due, infatti, quando erano piccoli sono diventati grandi amici grazie al rapporto tra le due famiglie: Paratici e i fratelli Inzaghi hanno iniziato a giocare insieme a calcio e hanno condiviso anni insieme finchè le loro vie si sono divise. Paratici abbandonò il calcio giocato grazie ad un incidente che gli condizionò la carriera per poi diventare un talent scout mentre i fratelli Inzaghi sono diventati delle star del calcio: Pippo ha vinto tutto col suo Milan mentre Simone si è tolto le sue soddisfazioni con la Lazio e ancora oggi, tutti e tre, si incontrano per ricordare i bei tempi passati. Nel corso degli ultimi mesi si sono intensificati i rapporti tra la Juventus e Inzaghi e chissà se, grazie al rapporto d’amicizia che lega Simone e Paratici, sarà possibile già dalla prossima stagione vedere Simone sulla panchina della Juventus.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •