Juventus, Allegri tentato ancora dal Chelsea

Pubblicato il autore: Giuseppe Consiglio Segui

Max Allegri-Chelsea. Un tormentone che si rinnova spesso da quando il tecnico livornese siede sulla panchina della Juventus e che trova spazio questa mattina tra le pagine del Corriere dello Sport e di diverse testate britanniche. Il patron russo del Chelsea, Roman Abramovich, starebbe pensando ancora una volta ad Allegri per sostituire Antonio Conte sulla panchina dei Blues, considerati i risultati non certamente entusiasmanti della squadra in Premier League (dominata dal Manchester City, che ha 16 punti di stacco all’alba del girone di ritorno),le prestazioni spesso altalenanti e i rapporti certamente non idilliaci tra Conte e la dirigenza dovuti innanzitutto ad un mercato che non sempre soddisfa le richieste del tecnico italiano.

potrebbe interessarti ancheCristiano Ronaldo, super mancia al resort che lo ospitava in Grecia

Allegri piace ad Abramovich non solo per le indiscutibili qualità di tecnico, ma anche per le sue doti di “stratega gestore” (soprattutto con i giovani calciatori) e per quel portamento british che lo ha sempre accompagnato nella sua ultradecennale carriera. Da parte sua il tecnico juventino in passato non ha mai negato la volontà di provare un’esperienza in quello che molti definiscono il campionato più bello del mondo, ma non prima di considerare chiuso il suo ciclo bianconero. Già dopo la finale di Cardiff Allegri aveva preso in considerazione la possibilità di chiudere con la Juve,salvo poi ripensarci e credere fortemente in un progetto tecnico ambizioso come quello perseguito dal presidente Agnelli, alla rincorsa di quella Champions League sfumata due volte al rush finale negli ultimi anni. La situazione contrattuale di Allegri è comunque definita: contratto fino al 2020 a 6 milioni più bonus a stagione, cifra di certo alla portata del paperone Abramovich, che per convincere l’allenatore toscano dovrà presentare un progetto tecnico allettante e lungimirante almeno quanto quello della squadra di Torino. Ad oggi, con la Juve ampiamente in corsa su tutti gli obiettivi stagionali è difficile pensare ad un clamoroso ribaltone e qualsiasi discorso dovrà attendere ancora qualche mese, quando il quadro sportivo sarà più definito e le motivazioni di Allegri anche.

JUVENTUS, LE ALTERNATIVE AD ALLEGRI

potrebbe interessarti ancheCalendario International Champions Cup: data e orario dei match con Inter, Juve, Milan e Roma

Ovviamente la Juventus si sente al sicuro da qualsiasi assalto al suo condottiero ma sicuramente Marotta e Agnelli non sottovalutano nulla e tengono un occhio vigile su alternative valide. Simone Inzaghi è sicuramente un nome che alla dirigenza bianconera piace per le qualità mostrate sotto ogni punto di vista sulla panchina della Lazio. Già qualche mese fa, quando la Juve viveva una piccola crisi autunnale,non tanto in quanto a risultati ma più per le prestazioni, era rimbalzata una voce circa un contatto tra Juve e Inzaghi, ma una voce che è rimasta tale e niente più. Altro nome da tenere caldo è quello di Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria che per sua stessa ammissione già anni fa era molto vicino alla panchina bianconera (erano i tempi della gestione Blanc) salvo poi non farsene nulla perchè i personaggi più influenti del mondo Juve non lo ritenevano all’altezza. Giampaolo piace per il suo modo di intendere il calcio, offensivo ma equilibrato e quadrato allo stesso tempo, e per la grande capacità nel far sbocciare tanti giovani talenti, aspetto da non sottovalutare considerati i tanti giovani di cui la Juve detiene il cartellino in giro per l’Italia e per l’Europa. Difficile si possa puntare su tecnici stranieri, cosa avvenuta molto raramente nella storia del club. Addirittura c’è chi ha ipotizzato (o per meglio dire azzardato) un grande ritorno: Antonio Conte, ma questo è, ad oggi, fantamercato.

notizie sul temabeppe-marotta-juventus-calciomercatoJuventus, possibile ritorno di un big senza dimenticare Marcelo. Si tenta l’affondo per Chiesa: offerto PjacaTURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Gonzalo Higuain of Juventus FC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Juventus, Varriale: “Higuain era il re di Napoli, ora è uno scarto indesiderato”during the TIM Cup match between SSC Napoli and Udinese Calcio at Stadio San Paolo on December 19, 2017 in Naples, Italy.Napoli, Sarri alla presentazione con il Chelsea: “Amerò per sempre il popolo napoletano”
  •   
  •  
  •  
  •