L’Udinese blinda Barak e Jankto per puntare all’Europa League

Pubblicato il autore: antoniopilato Segui

L’arrivo in panchina di Massimo Oddo ha cambiato gli scenari in casa Udinese e nel giro di poco tempo l’asticella si è alzata notevolmente. I friulani hanno scalato la classifica e attualmente sono in piena zona Europa League a pari punti con Milan e Fiorentina e a meno due dalla coppia Sampdoria-Atalanta.

potrebbe interessarti ancheCoppa Italia 2018-19, risultati e marcatori del terzo turno: fuori Empoli, Frosinone, Parma e Udinese, bene Genoa, Sassuolo e Torino

Un qualcosa di inimmaginabile fino a qualche mese fa, quando i bianconeri dovevano badare più a guardarsi dietro. Per poter provare a coltivare questo piccolo sogno del ritorno in Europa dopo cinque anni, bisogna però trattenere i pezzi pregiati a partire dai due cechi Antonin Baràk e Jakub Jankto.

Il primo è l’autentica rivelazione di questa stagione con 15 presenze e 6 goal in campionato, mentre il secondo è già da qualche anno che si sta facendo valere in Serie A (18 presenze e 3 reti nel torneo in corso).

potrebbe interessarti ancheJuventus, Ziliani show polemico su Twitter:”Udinese succursale juventina. Cristiano Ronaldo si è innamorato di Esnaider”

Due elementi di sicura affidabilità, già pronti per il grande salto, con la benedizione di un connazionale illustre come Pavel Nedved: “Jankto e Barak possono giocare in Serie A a un livello più alto. Jankto è veloce, diretto, affamato di vittorie. Di Barak mi colpisce la struttura fisica e l’umiltà, è un giocatore che attacca, difende e percorre molti chilometri a partita”.

L’Udinese dal canto suo almeno in questa sessione di calciomercato cercherà di resistere agli assalti dei grandi club, anche perchè la prospettiva di venderli a giugno è decisamente più allettante da un punto di vista economico. Dunque testa al campo e all’obiettivo europeo, che può essere vissuto senza pressioni eccessive, sia da parte della società (si era partiti con l’intento di salvarsi), sia della tifoseria (storicamente mai troppo asfissiante). Un fattore di non poco conto considerando che  le altre hanno molto più da perdere (soprattutto Milan e Fiorentina). Con questa organizzazione e questa sfrontatezza, l’Udinese può davvero ambire ai primi sette posti, a patto che il mercato di gennaio non porti brutte notizie in uscita.

notizie sul temaVERONA, ITALY - JANUARY 05: Udnese players celebrates after Nenad Tomovic of Chievo Verona own goal during the serie A match between AC Chievo Verona and Udinese Calcio at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on January 5, 2018 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)Udinese: nella multinazionale bianconera tutti a lezione di lingua italianaVERONA, ITALY - JANUARY 05: Udnese players celebrates after Nenad Tomovic of Chievo Verona own goal during the serie A match between AC Chievo Verona and Udinese Calcio at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on January 5, 2018 in Verona, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)Udinese, Musso si presenta: “Qui per una grande stagione”Mercato Serie A, la Sampdoria sogna Fofana dell’Udinese. Il Torino blinda Belotti, Ljajic e Niang
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: