Robinho, altro show in Turchia. L’ex Milan segna una doppietta con il Sivasspor

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui


Robinho, a volte ritornano
. Il 25 gennaio ha compiuto 34 anni e per il suo compleanno si era regalato il ritorno al calcio giocato europeo. Robson De Souza Santos, meglio conosciuto come Robinho, dopo 4 anni era tornato in Europa, al Sivasspor. Robinho si era appena svincolato dall‘Atletico Mineiro, squadra in cui ha militato nelle ultime due stagioni. Ci ha messo due partite per ritrovare il gol in Europa. Nell’ultimo turno del campionato turco l’ex Milan ha segnato una doppietta. Il Sivassport ha battuto per 3-2 l’Osmalinspor, conquistando tre punti fondamentali per la rincorsa dei biancorossi all’Europa League. La Turchia è il quarto campionato europeo in cui giocherà Robinho. Nel 2005 arrivò al Real Madrid, poi dal 2008 al 2010 al Manchester City prima di arrivare al Milan. Dopo aver lasciato i rossoneri era tornato in Brasile, al Santos. Poi anche un’avventura in Cina, prima dell’ennesimo rientro in patria. In Europa Robinho ha vinto due campionati spagnoli con il Real Madrid, uno scudetto e una supercoppa italiana con il Milan.

Robinho era balzato alle cronache giudiziaria per una condanna per violenza carnale. Di questa faccenda si aspetta il verdetto definitivo, intanto però l’ex Milan torna ancora a giocare in Europa. Il Sivasspor milita nella massima serie del campionato turco. Squadra che naviga centro classifica. Per Robinho non ci saranno i riflettori del Bernabeu e di San Siro, ma evidentemente a lui basta così. Robinho ha anche 100 presenze con la nazionale brasiliana. Chissà se il c.t. della Selecao Tite non si ricordi di lui per i Mondiali in Russia. Mai dire mai, soprattutto quando si parla di Robinho.

Robinho, uno che poteva fare molto di più

Con quel talento e quella tecnica ha vinto tanto, ma poteva vincere di più. Robinho è il classico esempio di genio e sregolatezza. Quando giocava nel Santos tutti lo indicavano come un possibile erede di Pelè. Una condanna per qualsiasi giocatore di talento che indossi la maglia bianca del club brasiliano. Ha giocato in grandi club, come Real Madrid, Manchester City e Milan. Ma la sua carriera è in pratica finita a 30 anni. Come tanti giocatori brasiliani ha condensato il suo meglio in pochi anni. Alla fine le sue stagioni davvero buone sono state cinque o sei. Una di queste è stata proprio al Milan.

Nella stagione 2010/2011 i rossoneri vincono il 18esimo scudetto della loro storia. Robinho si trovava a meraviglia con Ibrahimovic, Boateng e Cassano. I tifosi milanisti ricorderanno certamente un gol del brasiliano a Brescia, una rete che cucì in pratica lo scudetto sulle maglie della squadra di Allegri. La stagione successiva non andò così bene. Qualche infortunio di troppo, la fine del grande ciclo milanista e l’amaro secondo posto dietro la Juventus. Poco, pochissimo nelle due stagioni successive quando si parlava più del suo rientro in Brasile che di quello che faceva in campo. A 34 anni però Robinho non vuole arrendersi ancora. E forse è anche giusto così.

Ecco le immagini dei gol di Robinho in Sivasspor-Osmanlispor:

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: