Allegri confessa: “Vi svelo perché ho detto di no al Real Madrid”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
Massimiliano Allegri 03-03-2018 Roma Campionato Italiano Serie A Tim incontro SS Lazio Vs Juventus allo stadio Olimpico di Roma. Match day SS Lazio Vs Juventus at the Olimico Satium in Rome. @ Marco Rosi / Fotonotizia

Massimiliano Allegri – Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Allegri ammette di essere stato contattato dal Real Madrid, confermando il suo rifiuto ad accomodarsi sulla panchina dei blancos: è quanto dichiarato dal tecnico della Juventus in occasione del “Mr Allegri Junior Camp“, quarta edizione del camp organizzato nella sua città natale, Livorno, aperto a 140 bambini e il cui ricavato sarà interamente devoluto in beneficenza.
Arriva dunque la conferma da parte di Allegri dell’interessamento della società del presidente Florentino Perez, che ha vivamente “ringraziato” per averlo chiamato, ma il tecnico juventino “aveva dato la parola al club“: dichiarazioni che giungono all’indomani del terremoto calcistico occorso in Spagna, con il Real Madrid che ha scelto l’ormai ex commissario tecnico della Nazionale spagnola, Julen Lopetegui, quale allenatore delle merengues, a due giorni dall’esordio delle furie rosse al Mondiale in Russia.
Ora che sembra tutto sistemato, Allegri può programmare la stagione futura dopo aver conquistato con la Juventus il settimo scudetto consecutivo, record assoluto nel massimo campionato italiano di calcio: “Ora abbiamo azzerato tutto ciò che è successo la scorsa stagione – afferma il tecnico livornese –, ripartiamo da zero ma vogliamo lottare per scudetto e Champions League“.
Il trainer bianconero sa che la concorrenza è spietata, per cui predica calma e tanto lavoro: Napoli, Inter e Roma saranno le nostre avversarie per lo scudetto, l’arrivo di Ancelotti al Napoli è un valore aggiunto ma perdiamo Sarri“, che, ricordiamo, rese più intrigante la corsa al tricolore battendo all’Allianz Stadium proprio i bianconeri alla trentaquattresima giornata.

Allegri e il calciomercato: le dichiarazioni del tecnico bianconero

Non sono mancate alcune specifiche domande in merito agli intrecci di mercato delle ultime ore, con la Juventus che sembra puntare forte su due importanti profili; ecco il pensiero di Allegri: Milinkovic-Savic e Cancelo sono due bei giocatori ma non ne parlo perché non sono nostri – sottolinea il tecnico –. Cancelo l’anno scorso all’Inter ha fatto bene, Spalletti lo ha migliorato molto, ma credo che sia un giocatore del Valencia. Su Golovin, mi dicono che è bravo ma non lo so“.
Alla vigilia dell’inizio del Mondiale, al quale purtroppo non prenderà parte l’Italia in virtù della storica esclusione avvenuta per mano della Svezia lo scorso mese di novembre, Allegri fa le sue valutazioni: “Abbiamo parte della Nazionale italiana a Vinovo, gli altri si divertiranno e tanti sono i favoriti – afferma -. La Croazia è una squadra che m’intriga”.
Infine un pensiero su Paulo Dybala, talvolta criticato nel corso della stagione, oltreché essere un obiettivo di mercato di diversi top club: “Paulo ha fatto tanto alla Juventus, è cresciuto tanto, ha avuto un momento di transizione a metà stagione, pagando i paragoni con Messi. E’ un giocatore straordinario, importante, può diventare migliore di quello che è facendo quel che sa fare e non immedesimandosi nel migliore al mondo con Ronaldo
Su Higuain, oggetto di un fantomatico scambio di mercato con l’Inter per Icardi, il tecnico precisa: “La Juventus ha una grande forza, accontentare chi vuole andare via. Alla base di tutto è la solidità del club – ribadisce -. Far restare i giocatori controvoglia è dannoso. Aspettiamo, vediamo, con i Mondiali il mercato si sviluppa post. Vedremo dal 9 luglio in poi – conclude -“.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Juventus, Paratici nel mirino del Manchester United

notizie sul temaTURIN, ITALY - DECEMBER 23: Massimiliano Allegri head coach of Juventus FC looks on during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)Juventus, tentazione 4-4-2 per Max Allegri. Il tecnico bianconero studia il cambio di moduloIl debutto di Cristiano Ronaldo con la Juve: Pistocchi attacca i media, Ziliani se la prende con John ElkannJuve A-Juve B 5-0: 1° goal in bianconero di Cristiano Ronaldo e partita sospesa per invasione (Video Goal)
  •   
  •  
  •  
  •