Calciomercato Milan, sette giocatori in partenza: il punto sul mercato in uscita

Pubblicato il autore: Francesco Bergamaschi Segui
MILAN, ITALY - OCTOBER 15: Andre Silva of AC Milan looks on during the Serie A match between FC Internazionale and AC Milan at Stadio Giuseppe Meazza on October 15, 2017 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Andre Silva – Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Le controverse vicende societarie non sono le uniche a preoccupare i tifosi del Milan in questo inizio estate: il mercato, infatti, potrebbe costringere i rossoneri ad avvallare cessioni piuttosto dolorose, così da poter finanziare le operazioni in entrata, soprattutto se l’UEFA dovesse bloccare l’accesso alla prossima Europa League.

Sono davvero tanti, infatti, gli interessamenti, i sondaggi, i contatti più o meno informali che ruotano attorno al club di Via Aldo Rossi. Al momento la maggior parte delle trattative non ha ancora preso piede, ma potrebbe farlo da qui a poche settimane: ecco la situazione del calciomercato in uscita del Milan, con ben 7 giocatori che potrebbero dire addio, da qui a qualche mese, alla formazione di Gennaro Gattuso. Da queste partenze, però, i rossoneri potrebbero ricavare potenzialmente una cifra vicina ai 50 milioni di euro.

Scambio Donnarumma-Morata: cosa c’è di vero?

Nelle ultimissime ore, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, il Chelsea sembra essersi fatto sotto per uno scambio tra Gianluigi Donnarumma ed Alvaro Morata, con il primo che andrebbe a difendere i pali della porta dei Blues, mentre il secondo farebbe un clamoroso ritorno in Italia dopo aver giocato con la maglia della Juventus.

La situazione, però, è molto lontana dal concretizzarsi: se, infatti,il futuro del portiere numero 99 continua ad essere un rebus nonostante le parole di Mino Raiola dicano il contrario, la situazione attorno all’attaccante spagnolo è diversa: nella tarda serata di ieri è arrivata la smentita del ragazzo stesso, che ha dichiarato che in Italia non vestirebbe nessun’altra maglia se non quella della Juve. Insomma, una chiusura netta, soprattutto se i rossoneri non dovessero partecipare alle coppe europee l’anno prossimo.

potrebbe interessarti ancheInter-Milan, “lettera” di Biasin a Suso:”Ti ammiro, ma ti toglierei dal campo”

Suso osservato speciale di Liverpool ed Atletico Madrid

La clausola rescissoria di 38 milioni di euro non fa dormire sonni tranquilli ai tifosi del Milan: il futuro di Suso, autore di una stagione eccellente con la maglia rossonera, potrebbe essere lontano dalla Lombardia. Il ragazzo, infatti, è finito nel mirino di due top club europei pronti a pagare per intero la cifra stabilita ed accaparrarsi, senza troppi problemi, lo spagnolo classe ’93.

Il Liverpool vede in lui il vice-Salah, oppure il suo sostituto qualora l’egiziano dovesse partire, mentre l’Atletico Madrid avrebbe un’ulteriore freccia da scagliare dalla sua faretra: il ragazzo, infatti, sarebbe perfetto nel 4-4-2 di Simeone.

André Silva in partenza: il Mondiale potrebbe rivalutarlo

La prima stagione di André Silva con la maglia del Milan è stata a dir poco disastrosa. Il ragazzo, pagato 40 milioni di euro un anno fa, ha disatteso tutte le aspettative, finendo spesso ai margini delle rotazioni sia di Montella che di Gattuso. L’idea del club rossonero era, quindi, quella di cederlo in prestito così da evitare pesanti minusvalenze. Su di lui c’era l’interesse del Monaco, con un possibile scambio con Falcao, tuttavia la pista si è piuttosto raffreddata.

Ecco allora che il Mondiale di Russia potrebbe tornare assai utile a Fassone e Mirabelli: se l’attaccante classe ’95 farà bene con il suo Portogallo, potrebbe attirare estimatori pronti quantomeno a pagare i circa 37 milioni di euro che il club rossonero chiede per la cessione a titolo definitivo del suo cartellino (in questo modo non si farebbe minusvalenza, contando gli ammortamenti dell’ingaggio). L’impresa è assai ostica, ma non impossibile.

potrebbe interessarti ancheMilan, Andrea Conti torna in campo con la Primavera. Rientro vicino per il difensore rossonero

Kalinic piace in Bundesliga

Stagione completamente da dimenticare anche per Nikola Kalinic. Arrivato con l’obiettivo di essere un vero e proprio rapace d’area in grado di guidare l’attacco del Milan, l’ex Fiorentina non si è dimostrato all’altezza, venendo superato nelle gerarchie da Cutrone. I rossoneri per lui cercano una sistemazione definitiva, tuttavia le richieste di partenza sono davvero elevate: 18 milioni di euro. Qualche offerta, però, potrebbe pervenire dalla Bundesliga, con il Wolfsburg che potrebbe fare un tentativo per portarlo in Germania, ma sicuramente a cifre inferiori rispetto alle richieste rossonere.

Abate in scadenza: 3 ipotesi per lui

Il contratto di Ignazio Abate scadrà tra un anno, il 30 giugno 2019 ed al momento sul fronte rinnovo tutto tace. Con molta probabilità le due parti si separeranno consensualmente, ma Mino Raiola, agente dell’ex terzino del Torino, sta pensando ad una sua possibile futura destinazione. Le ipotesi più calde al momento sono 3: la prima porta negli Stati Uniti, nella MLS, con un contratto che garantirebbe un bell’ingaggio al giocatore; la seconda destinazione potrebbe essere l’Inghilterra, con il Wolverhampton che, secondo quanto riportato da ilmilanista.it, avrebbe già contattato il suo l’entourage; la terza ed ultima ipotesi porterebbe alla Lazio di Simone Inzaghi, che ha necessità di effettuare un ricambio sulle fasce. Staremo a vedere.

Montolivo-Bologna, proseguono i contatti

Sembra ormai essere finita l’avventura di Riccardo Montolivo con la maglia del Milan. Il regista nonchè ex capitano dei rossoneri, infatti, con tutta probabilità saluterà già quest’estate il club di Via Aldo Rossi. Difficile che accetti le -presunte- offerte dagli Stati Uniti: è molto più probabile, invece, che l’ex Fiorentina rimanga in Italia, con il Bologna del nuovo tecnico Filippo Inzaghi pronto ad affidargli le chiavi del centrocampo. Il problema, però, riguarda l’ingaggio del ragazzo, troppo alto per i rossoblu: 2,8 milioni di euro.

Locatelli potrebbe partire, ma solo in prestito

Ha trovato poco spazio quest’anno il giovane centrocampista classe ’98 Locatelli: dopo un inizio di carriera tra i “grandi” in cui si pensava per lui un ruolo da protagonista nell’immediato futuro, quest’anno la sua crescita è stata rallentata da una stagione difficile del suo club e dal poco spazio concessogli. L’idea, allora, potrebbe essere quella di cederlo in prestito in provincia, così da potergli garantire quella continuità che in rossonero non è riuscito a trovare. Le richieste per lui non mancano: Cagliari, Torino e Parma sono vigili su di lui.

notizie sul temaInter-Milan, il 21 ottobre porta fortuna ai rossoneri: Higuain come Inzaghi? (VIDEO)Milan, Kessie possibile partente: Psg e club cinesi sull’ivorianoInter-Milan, per Steven Zhang ultimo derby prima di essere presidente?
  •   
  •  
  •  
  •