Juventus, asse caldo col Chelsea: non solo Higuain e Rugani, ecco il ritorno di Morata

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui
TURIN, ITALY - SEPTEMBER 09: Gonzalo Higuain of Juventus FC celebrates after scoring a goal during the Serie A match between Juventus and AC Chievo Verona on September 9, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

La Juventus ha fretta di mettere a segno alcuni colpi e l’occasione potrebbe presto arrivare. Sono più che avviati i discorsi con il Chelsea per diversi calciatori: Rugani e Higuain in primis. Se il Mondiale ha detto che Golovin continua a stupire con la sua Russia e Milinkovic-Savic ha, invece, deluso con la Serbia, le mire bianconere si sarebbero spostate momentaneamente su altre trattative come quella per arrivare ad un grande nome per l’attacco dove Gonzalo Higuain non è più una garanzia. Il nome di Morata torna prepotentemente nella lista di Marotta e Paratici e tutto grazie al prossimo arrivo di Maurizio Sarri sulla panchina dei Blues. Proprio l’ex tecnico del Napoli potrebbe far smuovere il mercato della Juventus.

potrebbe interessarti ancheCalciomercato Juventus, dalla Spagna: Ramos vuole lasciare il Real, Ronaldo lo vuole alla Juve

Juventus, Rugani prima cessione

La prima situazione da risolvere è quella legata a Daniele Rugani. Il centrale classe ’95 si sente messo da parte. L’arrivo di Caldara dall’Atalanta, i rinnovi dei senatori e la ricerca di un altro difensore, secondo anche quanto rivela Tuttosport, è un messaggio chiaro all’ex Empoli: se arriva l’offerta ti cediamo. Questo atteggiamento da parte di Marotta e Paratici non sembra essere gradito al calciatore che starebbe preparando le valigie per raggiungere nel più breve tempo possibile Sarri al Chelsea. L’ex tecnico del Napoli lo ha già allenato ai tempi proprio dell’Empoli e con lui, Rugani, ritroverebbe piena fiducia e probabilmente anche la titolarità. 40 milioni la richiesta della Juventus, 30-35 l’offerta Blues che però potrebbe accontentare subito il futuro nuovo allenatore facendo qualche sforzo economico in più. La posizione della Vecchia Signora è di attesa. Alla giusta cifra, Rugani parte.

potrebbe interessarti ancheLIVE Guardiola – Juventus, aggiornamenti in tempo reale: il 28 Maggio possibile annuncio

Juventus, Higuain-Morata si può

Ma proprio i discorsi ben avviati per Rugani aprono un altro capitolo dell’asse tra Juventus e Chelsea. A tornare di moda è il fantomatico scambio che, ora, sa tanto di realtà: Higuain al Chelsea e Alvaro Morata di ritorno a Torino. Ebbene sì, la Juventus ha deciso di puntare forte sullo spagnolo rinunciando al Pipita. Una questione di età, di prospettive future, ma anche l’occasione di non perdere del tutto i soldi dell’investimento fatto qualche stagione fa, quando, per strapparlo al Napoli, ci fu bisogno di oltre 90 milioni. Ora la Vecchia Signora si accontenterebbe di “soli” 55-60 milioni di euro, cifra che Roman Abramovich potrebbe spendere per soddisfare Sarri. E ancora una volta è proprio l’allenatore toscano che potrebbe incidere positivamente nella trattativa. Non è un segreto il rapporto di stima reciproca che lega il toscano con l’attaccante argentino. Higuain sarebbe ben felice di riabbracciarlo e lo stesso Maurizio Sarri saprebbe di poter contare su un attaccante di peso per tornare ai vertici della Premier League, cosa che non è successa nell’ultima stagione. La Juventus, secondo La Gazzetta dello Sport, è pronta a dire di sì. Il Chelsea aspetta solo di risolvere la questione legata ad Antonio Conte, poi, scambio e altri affari avranno ufficialmente il via libera da entrambe le parti. Anche Morata, che non ha mai nascosto la volontà di tornare a vestire la maglia bianconera, è deciso a riprendere l’avventura juventina, e spinto anche dalla moglie è sicuro di riabbracciare Allegri e di respirare ancora l’aria torinese.

notizie sul temaInfortunati serie A 38.a giornata. Molti assenti nella JuventusSarri: “Se Hazard non rimane, dobbiamo essere pronti”Juventus, Simone Inzaghi in pole position per il dopo Allegri
  •   
  •  
  •  
  •