Nicola Amoruso a SN: “Cristiano Ronaldo? Quasi fatta, ma alla Juve potrebbe non bastare”

Pubblicato il autore: Cosimo Commisso Segui

 

Foto da Nicola Amoruso Facebook

Nicola Amoruso è stato il bomber “girovago” per eccellenza. Per lui ben tredici maglie diverse in Serie A, una marea di reti segnate e quella cattiveria agonistica che ha fatto innamorare ogni piazza in cui abbia giocato. L’attaccante, durante la sua lunga carriera, si è tolto anche lo sfizio di scendere in campo in due finali di Champions League, entrambe perse dalla Juventus contro il Borussia Dortmund ed il Real Madrid. Una concorrenza infinita ha segnato la sua permanenza a Torino, visto che il parco attaccanti comprendeva gente del calibro di Vieri, Inzaghi, Del Piero, Boksic e Padovano. Dopo la parentesi bianconera, lunga quattro e anni e mezzo, un breve periodo “di magra” accompagnò il calciatore fino alla rinascita a Reggio Calabria (di cui è cittadino onorario). Da Bergamo a Messina, passando per Perugia e Napoli, non si può di certo dire che Amoruso non abbia girato l’Italia da cima a fondo. L’unico team con il quale è rimasto a secco è il Siena ed il più grande rammarico riguarda la Nazionale. Oggi Nick Dinamite (uno dei tanti soprannomi) è un agente e, con molto piacere, gli abbiamo chiesto un parere sui temi calcistici più caldi dell’ultimo periodo.


Benvenuto Nicola e grazie per la fiducia! Partiamo subito con un Toto-Mondiali, c’è qualche squadra che le sta piacendo in modo particolare? Chi si porterà a casa il trofeo?

“Sicuramente la Francia è la squadra con più talento che ho visto finora. Dunque penso che, alla fine, sarà proprio la Francia a vincere il Mondiale”.

L’Italia, ahimè, è fuori dalla competizione. Si è detto di tutto in questi mesi, qual è il pensiero dell’esperto Amoruso? Cosa serve al calcio italiano affinchè torni ai massimi livelli?

“Secondo me, per migliorare il calcio italiano bisognerebbe investire maggiormente nei settori giovanili, sugli istruttori e sulle metodologie”.

Passiamo al calciomercato, tema caldissimo delle ultime ore. Rimbalzano le voci di un clamoroso passaggio di Ronaldo alla Juventus, sarà questo il colpo dell’estate?

potrebbe interessarti ancheJuventus, Di Francesco: “Douglas Costa? Morissi ora se ho usato una frase razzista”

“Beh, penso che per Ronaldo sia quasi fatta”.

Marotta per il momento smentisce e parla di “suggestioni”. In caso arrivasse, basterebbe per raggiungere finalmente l’obiettivo Champions?

Non basterà, ma sarà sicuramente un ulteriore grande passo in avanti da parte della Juventus”.

Chi, tra le altre grandi squadre della nostra Serie A, potrebbe fermare l’egemonia bianconera nel prossimo campionato?

“Penso il Napoli, è la squadra che potrebbe insidiare maggiormente la Juventus”.

E dell’Inter che mi dice?

“Credo che l’Inter, con Spalletti, possa ambire a grandi traguardi”.

potrebbe interessarti ancheTite ct del Brasile: “Douglas Costa? Non l’avrei convocato”

Come non menzionare la sua Reggina, squadra con cui ha collezionato ben 96 presenze, condite da 40 gol. Lei crede nella rinascita di questa grande piazza?

“Si, penso che la Reggina abbia messo delle buone basi, investendo sugli uomini”.

Ultima domanda. Si può chiedere quali saranno i progetti futuri di Nicola Amoruso e se rimarrà nel mondo del calcio?

“Sono un agente. Mi impegno ed aiuto a crescere giovani calciatori”.

Sono certo che lavora molto sul piano caratteriale dei suoi ragazzi, visto che molti non riescono a fare il grande salto e si perdono un pò per strada.

“Assolutamente si”.

notizie sul temaJuventus: come cedere campioni e rinforzarsi. Il curioso caso di Gianluigi Buffon e Gonzalo HiguainPistocchi attacca: “In Champions la Juventus ha scoperto finalmente il peso degli errori arbitrali”Squalifica Ronaldo, indiscrezione Tuttosport: un turno di stop. La Juve non farebbe ricorso
  •   
  •  
  •  
  •