Ronaldo alla Juve, un giornalista di Marca lo attacca: “Il madridismo ama Modric non CR7”

Pubblicato il autore: Alessandro Vercelli Segui

Cristiano Ronaldo – Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

A poche ore dall’ufficialità, non si fa che parlare dell’affare che ha lasciato spiazzato chiunque nelle ultime ore, Cristiano Ronaldo alla Juventus. Un colpo mediatico devastante costato 345 milioni di euro (112 del trasferimento e 60 lordi a stagione al portoghese) grazie al quale i bianconeri sperano di riuscire a raggiungere l’obbiettivo Champions che ormai manca da troppo tempo in casa Juventus. Tra i protagonisti della nostra serie A l’arrivo di Ronaldo a Torino è stato accolto con entusiasmo e spirito di competizione, Carlo Ancelotti, neo tecnico del Napoli, nella conferenza stampa di presentazione ha dichiarato: “Sarà un motivo in più per battere la Juventus“.

Completamente su un altra lunghezza d’onda è invece Juan Ignacio García-Ochoa, giornalista di Marca, uno dei giornali spagnoli più importanti a livello sportivo, che in un suo articolo critica aspramente l’operazione Cristiano Ronaldo definendola:”uno dei peggiori affari del secolo”. Ochoa non risparmia dalle critiche nessuno e continua: “temo che siamo di fronte a un’operazione con 3 protagonisti nella quale nessuno ci guadagnerà”

Secondo le parole del giornalista la “prima responsabile” sarebbe proprio la società del Real Madrid secondo lui non in grado di riuscire a sostituire Ronaldo con un altro calciatore del calibro del portoghese “ compreranno uno,due,tre o quattro fenomeni… ma quelli che verranno non faranno 50 gol per 9 anni consecutivi”. Ochoa, successivamente, si scaglia anche sulla valutazione che il club stesso ha ritenuto adeguata per il suo fuoriclasse, aspetto sul quale numerosi editoriali spagnoli avevano precedentemente concordato, ritenendo i 112 mln troppo pochi per un giocatore che vanta 5 palloni d’oro e sembra essere seriamente intenzionato a vincere anche il prossimo.

potrebbe interessarti ancheGianluca Mancini, è duello Inter-Juve, ma lui ha già scelto

Su Ronaldo il giornalista non ha dubbi , ritenendo che quella dell’attaccante sarebbe la scelta sbagliata in termini di risonanza per la sua carriera :” non segnerà 50 gol a stagione nella Juventus, non giocherà partite con un pubblico potenziale di un miliardo di spettatori”. Poi la frecciata finale: “Il madridismo ama Modric e non Ronaldo

 

Nell’articolo ferrei gli attacchi anche alla società bianconera che secondo il giornalista avrebbe fatto una mossa troppo azzardata con l acquisto del giocatore :” Entro una settimana il club italiano, che ha fatto fatica a raccogliere i soldi, deve cominciare a pensare a come ammortizzare un’operazione da 345 milioni di euro per un calciatore che sta per compiere 34 anni. Ronaldo è in una forma fisica impressionante,è vero ma non dimentichiamo che nella scorsa stagione ha saltato 7 partite di campionato e 6 di Copa del Rey perchè ha dovuto riposare, a 33 anni il suo corpo ha bisogno di essere gestito per brillare nei momenti chiave. Cristiano non ha trovato l’elisir dell’eterna giovinezza “

potrebbe interessarti anchePogba Juventus, il francese spegne i sogni bianconeri: “Il Manchester United è casa mia”

Rimane innegabile, però, che la società della Juventus abbia portato a compimento un’operazione mastodontica, grazie alla quale il prossimo anno potrà vantare una rosa eccellente in grado di fronteggiare qualunque tipo di insidia sia in campo nazionale che in quello internazionale. Oltre ai risultati sportivi futuri a cui sembrano essere destinati i bianconeri ,sembra chiaro che uno degli obbiettivi chiaramente raggiunti dalla società italiana sia quello di lanciare un messaggio chiaro a tutti quello della presenza della Juventus al tavolo delle grandi squadre europee.

 

notizie sul temaCristiano Ronaldo: dalla doppietta con il Sassuolo alla sublimazione di “San Siro”Napoli, calendario in discesa per allontanare l’Inter e mettere fiato sul collo alla Juventusbeppe-marotta-juventus-calciomercatoMarotta all’Inter è (quasi) fatta, lo conferma l’ex d.g. della Juventus
  •   
  •  
  •  
  •