Calciomercato Milan, Andrè Silva paga Paquetà. Gazidis porta Ramsey a gennaio?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Ivan Gazidis – Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Calciomercato Milan, i rossoneri tornano brasiliani. Era ora che Milanello tornasse a colorarsi di verdeoro. Da tempo il Milan non aveva un giocatore brasiliano e di livello. Lucas Paquetà sarà un giocatore rossonero. Il talento del Flamengo sbarcherà in Italia il prossimo gennaio. Paquetà giocherò l’ultima partita con il Flamengo il prossimo 2 dicembre, poi potrà pensare alla sua nuova avventura. Leonardo ha bruciato la concorrenza di Paris Saint Germain e Barcellona accontentando le richieste del Flamengo. 35 milioni di euro, di cui 25 alla società brasiliana e 10 all’agenzia che cura gli interessi del 21enne Paquetà. Una valutazione che potrebbe sembrare esagerata per un giovane talento, ma c’era da superare un’importante concorrenza. L’operazione ricorda quella che il Milan fece nel 2007 con Pato. Tanti soldi per anticipare altri club interessati al giocatori. Ma Leonardo non ha fatto il passo più lungo della gamba.

Calciomercato Milan, André Silva paga Paquetà. Quando si parla di conti delle società non è mai semplice trovare la quadra dei numeri. I rossoneri, per via dei paletti del Fair Play Finanziario, devono muoversi sempre con circospezione sul mercato. La trattativa Paquetà ha avuto una grande accelerata negli ultimi giorni. Uno dei motivi potrebbe essere rappresentato da André Silva. Il portoghese ha avuto un eccezionale avvio di stagione con il Siviglia, tanto da essere capocannoniere della Liga. Gli andalusi hanno già manifestato la volontà di riscattare l’ex attaccante del Porto per 30 milioni di euro. Il calciomercato non è proprio il Tetris, ma in questo caso è difficile non pensare che Paquetà non si incastri con André Silva. Davvero difficile.

potrebbe interessarti ancheOlympiakos-Milan, i rossoneri ai tifosi in trasferta: “Non fatevi riconoscere”

Calciomercato Milan, un centrocampista per Gattuso a gennaio?

Calciomercato Milan, non solo Paquetà a gennaio? Il talento brasiliano del Flamengo andrà a innalzare certamente il livello di qualità dei rossoneri di Gattuso. Paquetà è un trequartista che può diventare una mezzala offensiva, quindi un’alternativa a Bonaventura o Calhanoglu. Ma la sensazione chiara è che il Milan abbia bisogno di altro nel mercato invernale. Il centrocampo è oggetto di continue riflessioni a Casa Milan. Kessié-Biglia sono intoccabili, ma alle loro spalle non c’è granché. Bakayoko sta deludendo, Josè Mauri-Bertolacci hanno visto pochissimo il campo fino ad ora. Ecco che quindi il nome di Adrien Rabiot continua a orbitare su Milanello. Il talento francese è in scadenza con il Psg e gennaio potrebbe davvero lasciare Parigi. Su di lui si potrebbe scatenare un’asta internazionale con Barcellona e Juventus in prima fila. Anche Ramsey è un nome che solletica Leonardo. Come Rabiot anche il centrocampista dell’Arsenal è in scadenza di contratto. Sul futuro del gallese potrebbe essere un fattore la presenza al Milan di Ivan Gazidis. Il futuro amministratore delegato rossonero, che sarà in carica dal prossimo 1° dicembre, conosce molto bene il gallese. Ramsey potrebbe essere il rinforzo a centrocampo di cui Gattuso ha bisogno.

potrebbe interessarti ancheMilan, ecco Musacchio e Romagnoli: recupero lampo, Leonardo alleggerito sul mercato

Calciomercato Milan, che farà Ibrahimovic? Il suo nome divide i tifosi rossoneri. C’è chi lo riprenderebbe domani, c’è chi invece lo lascerebbe dov’è. Tra Zlatan Ibrahimovic e il Milan qualcosa c’è. Di concreto. I contatti ci sono. La stima tra Leonardo-Gattuso e lo svedese è chiara come il suo. Quello che potrà accadere a gennaio sarà a questo punto solo una questione di opportunità. E anche di soldi. Come sempre anche accade nel calcio, come nella vita.

notizie sul temaCalciomercato Milan, idea Freuler per Gattuso. Si sogna Rashford per l’attaccoQuagliarella al Milan, il giovane Bellanova possibile pedina di scambio per la SampdoriaMilan, Seedorf su Inzaghi:”Vorrei la sua fortuna, perde e continua ad allenare”
  •   
  •  
  •  
  •