Zaniolo, si muove Raiola per il talento della Roma

Pubblicato il autore: Enrico Salvi Segui


È il momento di Nicolò Zaniolo. Il classe ’99 della Roma sta facendo parlare di sé sia dentro che fuori dal campo. In campo per le prestazioni, che dall’inizio della stagione sono andate sempre più crescendo fino alla titolarità fissa e alla primi gol in Champions, negli ottavi di finale contro il Porto. Fuori dal campo per l’interesse che sta suscitando, dalla chiacchieratissima intervista con “Le Iene” fatta insieme alla madre, ai possibili interessamenti in chiave mercato da parte di big come la Juventus.

potrebbe interessarti ancheL’Italia vince e Moggi riceve Leone d’oro alla Carriera

Per questo, è evidente come il talento nativo di Massa stia scatenando anche la corte da parte dei procuratori più importanti del panorama calcistico. Su “La Gazzetta dello Sport” odierna la storica firma giallorossa Massimo Cecchini parla di “baruffe e guerra tra manager per Nicolò Zaniolo”, raccontando che “si sta definendo una transazione tra il vecchio procuratore, Stefano Castelnovo, e la famiglia del ragazzo per una questione legata ai diritti d’immagine, che il primo vanta fino al 2020. L’accordo potrebbe arrivare presto”, scrive Cecchini. Va ricordato come Castelnuovo, procuratore anche di Gianluca Mancini dell’Atalanta e di Manuel Locatelli del Sassuolo, ha già perso quelli sportivi a vantaggio di Claudio Vigorelli.

potrebbe interessarti ancheDzeko-El Shaarawy, litigio con la Spal: quante storie tese alla Roma

In questa “guerra di agenti” pare si sia inserito anche il più famoso, Mino Raiola. Però, come scrive La Gazzetta, la famiglia del ragazzo, sembra non voler cedere alle tentazioni. Il padre Igor è stato chiaro: “Resteremo con Vigorelli”.

notizie sul temaStadio della Roma: Frongia, Assessore allo Sport (M5s) indagato per corruzioneStadio Roma: arrestato il Presidente dell’Assemblea Capitolina Mario De Vito, M5sMercato in casa Roma: tra voci, verità e novità
  •   
  •  
  •  
  •