Montella, no all’Iran: rifiutato un contratto milionario

Pubblicato il autore: Laurapetringa Segui

Vincenzo Montella. E’ di questi giorni la notizia che Montella avrebbe rifiutato una proposta interessante dall’Asia, in qualità di allenatore della Nazionale. Un contratto triennale, da 1, 3 milioni netti a stagione. Riporta Tuttomercatoweb che ci sarebbe stato un netto rifiuto, e che il tecnico non si sentirebbe di intraprendere una cosa del genere. La Nazionale sta cercando sta cercando un ct in quanto  Carlos Quieroz ha deciso che continuerà la carriera in Colombia. La Nazionale asiatica ha partecipato cinque volte alla fase finale dei Mondiali, comprese le ultime due del 2014 e 2018, non andando però oltre il primo turno.

Come allenatore vanta una carriera con squadre come la Roma, la Fiorentina, Catania, Sampdoria, Milan e il Siviglia. In passato la Cina aveva espresso il suo interesse per portarlo in Premier Chinese League. L’allenatore è fermo da quasi un anno: lo scorso aprile è stato esonerato dal Siviglia.

L’opinione di Marra ai tempi del Milan 

potrebbe interessarti ancheFiorentina flop contro l’Arsenal, Montella avvisa Commisso: “Servono nuovi giocatori”

La Gazzetta dello Sport, in un’intervista di Davide Tondi, chiede a Marra di una vecchia ferita. Più di un anno fa, venne licenziato da Montella e dal Milan per le sue idee sulla preparazione atletica. Risponde Marra, ex preparatore atletico del MilanNon fu una scelta spontanea di Vincenzo, fu costretto a farlo, perché o mandava via me o andavamo via tutti. L’ordine partì dall’alto, dai dirigenti di allora. Per quanto riguarda Gattuso e Montella posso dire che ho idee diverse rispetto all’attuale allenatore del Milan. Sostengo che lavorare con grande intensità col pallone tra i piedi dà lo stesso frutto del lavoro a secco”.
Lei e Montella avevate tentato di innovare : “Si , nello staff del Milan oltre al nutrizionista avevamo introdotto un maestro di arti marziali per puntare anche all’equilibrio neuromuscolare. Tutto spazzato via in virtù di metodi di lavoro classici, forse più superati”.
Tornerà a lavorare con l’Aeroplanino? Si parla di un’offerta della nazionale iraniana per Montella?
” Possibile, vedremo. Per adesso mi aggiorno e mi diverto soprattutto con i giovani. Do una mano a Tor di Quinto, il mio vecchio amore romano, assieme a Massimo Testa. Adoro lavorare con i ragazzi, ma è arrivato il momento per me di rientrare nel calcio professionistico”.

Montella e la chiusura col Siviglia

Sull’operato di Montella nel Siviglia sono pesate molte cose. Lui ha commentato così il suo percorso: “In Champions abbiamo fatto la storia, siamo arrivati in finale di Coppa del Re e in campionato l’abbiamo pagato. C’è da mettere tutto questo sul piatto della bilancia». In quattro mesi però ha subito molte reti, 28 in 15 gare di campionato, e tre Manite ricevute. La scelta del Presidente Castro di puntare su Vincenzo Montella sembrava pagare, e l’ex allenatore Celta Vigo, era stato operato a fine novembre per un tumore alla prostata. Dopo poco però il Siviglia esce dalla Champions a causa del Bayern Monaco, e non vince più in campionato. Da quel momento la squadra attraversa un andamento bipolare.
Fatale fu la sconfitta contro il Levante, e solo dopo pochi mesi così finisce la stagione dell’ex Milan nel club andaluso, che sceglie Joaquin Caparros come suo successore.

potrebbe interessarti ancheSqualificati Serie A 38°turno: tre turni per Barba. Multe per Napoli, Roma e Fiorentina

 

 

notizie sul temaSqualificati Serie A: Insulti a Giacomelli, 2 giornate di stop a Montella. Le altre decisioni del giudiceFiorentina-Bologna. Dove vedere il match e probabili formazioniFiorentina, contrattacco del club a Pioli: “Atteggiamento incomprensibile”
  •   
  •  
  •  
  •