Lukaku-Inter: un binomio che vale Perisic più 30 milioni

Pubblicato il autore: Alessandra Tropiano Segui


Lukaku-Inter, ecco lo scenario. L’Inter fa sul serio e punta il mirino verso Romelu Lukaku, l’attaccante del Manchester United che piace tanto ai nerazzurri e soprattutto al neo allenatore Antonio Conte. Tanto che nelle ultime ore è partita un’offensiva concreta dal club milanese. Il nuovo allenatore nerazzurro ha infatti manifestato il suo grande interesse ad avere un attaccante di grande livello come il belga nell’era post Icardi. Lukaku era arrivato al Manchester per volere di Mourinho ed era costato al club inglese ben 74 milioni, cifra che, se rimanesse tale, precluderebbe le chances dell’Inter ad accaparrarselo. Ma con l’ammortamento maturato nei due anni di carriera del giocatore, lo United potrebbe permettersi di venderlo a 50 milioni, cifra sicuramente più abbordabile per i nerazzurri.

Lukaku-Inter: il piano di Marotta

Per accontentare Antonio Conte, Beppe Marotta ha formulato un’idea di mercato che potrebbe accontentare entrambi in club e l’asso nella manica è costituito da Ivan Perisic, che sarebbe la carta di scambio per ottenere il centravanti belga. Il croato, infatti, era già stato in passato nel mirino dello United, che aveva offerto 35 milioni di euro, poi rifiutati dall’Inter che valutava il giocatore ben 50 milioni di euro. Un anno dopo i nerazzurri evidentemente ci stanno ripensando, in quanto il piano d’attacco per Lukaku prevede Perisic (valutato ora 30 milioni) più 30 milioni cash al club inglese. Così facendo, ci sarebbero guadagni per entrambi i club, in quanto Perisic era stato comprato dall’Inter per 18 milioni e gli inglesi incasserebbero una plus valenza di circa 10 milioni. Insomma, uno scambio che sembra avere buone possibilità di avverarsi.

potrebbe interessarti ancheInter-Slavia Praga 1-1: Barella-gol nel recupero, nerazzurri opachi (video highlights)

Lukaku-Inter: problema di ingaggi

L’unica nota stonata nello scambio Lukaku-Perisic potrebbe essere il fattore ingaggio. L’attaccante belga, infatti, percepisce al momento 8 milioni netti a stagione, mentre Perisic quasi la metà (4,5 milioni a stagione). La Gazzetta, però, riferisce che il belga sarebbe pronto a delle piccole rinunce per agevolare l’operazione e che il suo agente, Pastorello, si starebbe attivando per facilitare l’operazione di scambio. Ciò che può mettere in dubbio l’approdo di Lukaku al club nerazzurro potrebbe essere anche l’approdo dell’Inter in Champions (che si deciderà nell’ultima giornata di campionato, nella partita in programma con l’Empoli). L’attaccante belga, però, avrebbe dato ampia disponibilità al trasferimento a Milano.

potrebbe interessarti ancheInter-Slavia Praga streaming gratis e diretta tv Uefa Youth League, dove vedere il match oggi 17 settembre

Lukaku-Inter, quale futuro per Perisic?

Lukaku-Inter, quale futuro per Ivan l’inquieto? La domanda che viene spontanea, ora, è quale sarà il futuro di Ivan Perisic. Per il croato, infatti, quella con l’Empoli potrebbe davvero essere l’ultima partita in nerazzurro. La figura del calciatore croato si presta ora infatti al ruolo di pedina di scambio: se non sarà con il Manchester United, Perisic potrebbe essere utile per un altro scambio. Sarebbe in questo caso con l’Everton, come riporta InterLive. In questo caso Perisic farebbe ottenere ai nerazzurri uno sconto sul cartellino di Richarlison, il centravanti brasiliano che interessa al club milanese. Gli inglesi, però, valutano il brasiliano con una cifra molto alta (si parla di 100 milioni di euro, quando è stato comprato l’anno scorso dal Watford a soli 45). Il futuro dell’interista classe ’89 sembra quindi ormai fuori da Milano, resta solo da capire dove. Se il Manchester United accetterà l’offerta volerà, finalmente, in Inghilterra. Lukaku-Inter, estate calda.

notizie sul temaInter, la frase di Conte vs Sarri fa infuriare i tifosi della Juventus: insulti e polemiche sui socialAncora razzismo in Italia, stavolta al Bentegodi, cori su Kessie e DonnarummaInter, De Vrij:”Dobbiamo cercare di migliorare”
  •   
  •  
  •  
  •