Napoli, mercato di esperienza per Ancelotti: Ilicic-Quagliarella nel mirino azzurro

Pubblicato il autore: Marco Albo Segui

potrebbe interessarti ancheRizzoli, perché ammettere gli errori dopo quasi un mese?

La rivoluzione in casa Napoli è partita ormai da settimane. Mentre le altre big ancora si scannano per un posto in Europa e dai loro risultati molto dipenderà del proprio futuro, in casa partenopea ADL e Carlo Ancelotti hanno già iniziato a programmare la prossima stagione in chiave mercato.  Un mercato quello del Napoli che questa volta potrebbe essere diverso dai precedenti e basarsi in parte sulla coltivazione dei giovani talenti, ma soprattutto all’esperienza di alcuni elementi, per provare davvero a colmare il gap in campionato con la Juventus.

potrebbe interessarti ancheAncelotti, scoppia la rabbia del tecnico del Napoli contro gli arbitri: “Il Var non può sbagliare”

 NAPOLI, SUGGESTIONI QUAGLIARELLA E ILICIC

In questi giorni nel vertice di mercato avvenuto tra il presidente Aurelio De Laurentiis, Ancelotti, Chiavelli e Giuntoli si è parlato del Napoli che sarà. Rispetto al passato ci dovrebbero essere meno limitazioni sul piano economico,e proprio perché non è da escludere che qualche pezzo possa essere sacrificato (si parla di Insigne, ma anche di Allan, corteggiato dal PSG), lo staff tecnico partenopeo avrrbbe individuato alcuni profili idonei per questa rivoluzione azzurra. Si parla già di un accordo trovato con Josip Ilicic, attaccante sloveno classe ’88 che ha mostrato tutto il suo talento sotto la guida di Gasperini in questo biennio all’Atalanta, ma ancora è tutto in bilico, perché in caso di qualificazione Champions, Percassi potrebbe blindare il suo gioiello. L’età anagrafica non sembra preoccupare Ancelotti, perché per lui più si avanza con l’età, più si acquisisce esperienza. Questo è il caso di Fabio Quagliarella, idea low-cost ma allo stesso tempo affascinante, visto che significherebbe un ritorno all’ovile del bomber napoletano. In un calcio che presenta ben poco di romanticismo, il ritorno dopo ben 8 anni alla casa madre e sapendo che la tifoseria lo ha perdonato dopo il suo sfogo sullo stalker che lo avrebbe convinto a lasciare la Campania, sarebbe davvero un fantastico capitolo per Quagliarella, uomo sempre per bene e che conscio dei suoi limiti, sarebbe perfetto come ruolo di vice Milik.
Tutto però è ancora da decidere, ma da lunedì qualcosa di sicuro si muoverà, e il Napoli questa volta non si farà trovare impreparato.

notizie sul temaSconcerti profetico: “Sabato ci sarà il sorpasso dell’Inter sulla Juventus. Il Napoli rischia di perdere contro il Milan”Pistocchi: “La Juventus spende tanto ma vince solo in Italia. De Laurentiis dà fastidio al sistema”Insigne decisivo nel 4-3-3 si Mancini
  •   
  •  
  •  
  •