Milan, “Rivoluzione di Gazidis”: via Gattuso e Leonardo?

Pubblicato il autore: Roberto Trapanà Segui


Gazidis, pronta la rivoluzione di Ivan il Terribile? A poche ore dall’inizio della penultima giornata di campionato che vede il Milan ospitare al San Siro il Frosinone per 3 punti fondamentali per la Champions in casa Milan si continua a parlare di altro e non di campo. Le ultime voci di corridoio parlano di una possibile rivoluzione di Gazidis.
All’amministratore delegato sudafricano non è piaciuta la stagione e pensa già al futuro: addio Gattuso e Leonardo?

RIVOLUZIONE GAZIDIS: GATTUSO TRA DIMISSIONI ED ESONERO

potrebbe interessarti ancheMilan, sfida a Napoli e Roma per Veretout

L’addio del tecnico calabrese ormai è deciso. A fine stagione le loro strade si divideranno. Resta solo l’incognita stipendio. Gattuso non vuole dimettersi e quindi il Milan in caso di esonero avrebbe sotto contratto ancora il tecnico per i prossimi due anni per un totale di 4 milioni (2 a stagione).
Per Rino però c’è un interessamento del Newcastle che sarebbero disposti a mettere sotto contratto il tecnico.

RIVOLUZIONE GAZIDIS: ADDIO ANCHE PER LEONARDO?

Diversa la situazione di Leonardo. Con l’arrivo in Champions ancora i dubbio e un mercato che non ha portato né plusvalenze tanto meno risultati veri e propri, Gazidis mette sulla bilancia anche il dirigente sportivo Leonardo. A sostituirlo potrebbe essere Luis Campos (attuale ds del Lille, ex Monaco) abile nel reclutare i giovani da rivendere (ciò che interessa a Gazidis per il nuovo “Progetto Milan” visto che a giugno partiranno quasi tutti gli over 29): nomi più importanti passati dalle sue mani sono: Mbappé, Fabinho, Lemar, Bernardo Silva e Bakayoko.

potrebbe interessarti ancheCarolina Morace a SN:”Possiamo tornare dal mondiale con molte stelle. In Italia servono manager competenti e la rimozione del tetto salariale”

L’unico a essere sicuro della sua permanenza nella rivoluzione sarebbe Paolo Maldini almeno per un altro anno per la sua figura di rappresentanza storica.
Il Milan ora però deve pensare solo alla Champions. A San Siro il Milan attende il Frosinone, sulla carta una partita semplice (Frosinone già retrocesso in B) ma tutto può succedere.

notizie sul temaCalciomercato Milan, Torreira-Schick nel mirino di MaldiniCalciomercato Milan, via Suso-Kessiè-Donnarumma? Maldini cancella i fedelissimi di GattusoMilan, un ex Samp il sogno di Maldini e Boban
  •   
  •  
  •  
  •