Roma, ecco chi potrebbe partire dopo De Rossi

Pubblicato il autore: Marco Albo Segui

Non solo Daniele De Rossi. Domani per l’ex capitan futuro sarà l’ultima partita con la maglia giallorossa. Inevitabile quindi che il campione del mondo 2006 contro il Parma sia titolare e indossi per l’ultima volta la fascia da capitano, quella fascia che ha sognato per anni di indossare dopo Francesco Totti, ma che l’età e in parte il destino avverso gli hanno portato via. Il match di domani però rappresenterà un crocevia anche per altri protagonisti della Roma, giocatori e non, per un progetto di rifondazione che quindi prenderà piede nell’immediato futuro.

potrebbe interessarti ancheManolas-Koulibaly, il Napoli alza un muro in difesa

ROMA, RANIERI E ALTRI BIG CON LA VALIGIA IN MANO

CLAUDIO IL TRAGHETTATORE- Prima ancora di De Rossi, fu lo stesso Claudio Ranieri a considerarsi un allenatore pro tempore della Roma. Un traghettore che sapeva benissimo di andare incontro ad un futuro lontano dalla Capitale, indipendentemente dai suoi risultati. Capitato dopo Di Francesco, in questi tre mesi Sir Claudio è riuscito a tenere appeso al filo Champions la Roma, ma ormai era troppo tardi per compiere il miracolo. Spazio dunque ad un altro allenatore (Gasperini il più accreditato, ma bisognerà vedere cosa farà in caso di Champions con la sua Atalanta), e futuro che probabilemente parlerà UK ( si parla di contatti con il Celtic).

SENATORI AI SALUTI- Oltre a Daniele De Rossi, potrebbero fare l’ultimo giro dell’Olimpico anche altri senatori. Il primo potrebbe essere Manolas, da tempo corteggiato dalla Juventus e che questa volta potrebbe voler cambiare pagina (clausola rescissoria di 36 milioni). Ancora più probabile la partenza di Edin Dzeko. Il bosniaco ha vissuto più momenti negativic he positvi a Roma, e l’ennesima stagione incolore potrebbe essere il segno di un cambiamento. In più, l’ex Wolfsburg è in scadenza di contratto nel 2020 e la Roma non avrebbe intenzione di rinnovarlo, cedendolo per fare cassa. In pole c’è l’Inter, dove Conte lo accoglierebbe a braccia aperte, poi vengono PSG e West Ham. Restado in attacco, in scadenza c’è anche El Shaarawy, il cui rinnovo non sembra nei piani, e con la Juve che monitora la situazione. Negli ultimi giorni è tornato in auge anche Niccolò Zaniolo, gioiello già osservato con attenzione dalle big a gennaio e che adesso visto i recenti disagi subiti per via di alcuni furti alla madre, potrebbe davvero lasciare la Roma, (anche qui la Juventus resta alla finestra). Anche Kolarov e Olsen non rientrano nel progetto; il primo per l’età anagrafica, il secondo per via della sua mediocrità tra i pali.

potrebbe interessarti ancheIngaggio monstre per El Shaarawy. Dalla Cina pronti a fare follie per l’esterno della Roma

MASSARA OUT- Anche nei piani alti sono previsti tagli. Dopo l’addio di Monchi, il prossimo sulla lista dei partenti è Massara, arrivato con Ranieri e che con ogni probabilità lascerà con lui. Al suo posto sembra scontato l’arrivo del ds del Torino Petrachi, che in questi giorni ha presentato le sue dimisssioni a Cairo.

notizie sul temaSampdoria, Ferrero sogna la coppia Totti-De Rossi a GenovaFonseca: “Un onore allenare la Roma, faremo grandi cose”Mercato Atalanta, il riepilogo della settimana
  •   
  •  
  •  
  •