Mercato Milan: l’attesa di Correa e il vicino rinnovo di Suso. Ore calde in casa rossonera

Pubblicato il autore: Davide Corradini Segui


Mercato Milan, l’attesa di Correa e il rifiuto di Suso che vuole solo i rossoneri. Tutte le novità di mercato. Angel Correa c’è, se ne parla ogni giorno ma ancora di lui nessuna traccia. Dalla Spagna Marca garantisce che praticamente è tutto fatto per il passaggio di Rodrigo dal Valencia all’Atletico Madrid, ma prima dell’ufficialità i colchoneros devono cedere Nikola Calinic e Angel Correa. Casa Milan attende segnali di distensione sul prezzo del giocatore che è ancora attestata su una cifra esagerata (55 milioni) che blocca qualsiasi altra trattativa. Inoltre il club rossonero ha fissato in almeno 25 milioni di euro il prezzo di Andrè Silva, non sono ammessi sconti. Il portoghese in questo momento non ha offerte, il Valencia sta valutando altre situazioni per quanto riguarda la sostituzione di Rodrigo.

Indipendentemente dalla trattativa per Correa, Giampaolo ha necessità di ottimizzare il suo organico attuale dove ci sono troppi doppioni. Su questo fronte è sempre complicato cedere Laxalt ma è arrivata un’offerta della Spal per Strinic. Rodriguez resta a disposizione del tecnico, che dovrà fare a meno di Hernandez (infortunato) nelle prime due gare di campionato. Calhanoglu ha trovato in Bonaventura un imprevisto nuovo rivale disponibile sia come mezzala che come trequartista. Borini ha riconfermato la sua duttilità, ma Catillejo, nonostante abbia espresso chiaramente la volontà di rimanere al Milan, ha buone possibilità di essere congedato.

potrebbe interessarti ancheHellas Verona-Milan streaming gratis e Diretta Tv Serie A: Dove vedere il match

Mercato Milan, Suso vuole solo i rossoneri. Vicino il rinnovo?

Il trascorrere dei giorni sta consolidando la permanenza di Suso al Milan. Ieri il suo agente Lucci, accompagnato da Serginho, si è presentato in sede dove è stata ribadita la volontà dello spagnolo di rimanere al Milan. Le condizioni ci sono tutte: il suo contratto scade nel 2022 e la possibilità di un adeguamento dell’ingaggio è stata rimandata. C’è comunque la sensazione che se dovesse arrivare la giusta offerta (35-38 milioni di euro) Casa Milan avrebbe difficoltà a rifiutarla. Inoltre Lucci cura gli interessi anche di Davide Calabria, ormai prossimo al rinnovo.

potrebbe interessarti anche“Vinci il Derby!”: Partecipa al concorso

Il tecnico dovrebbe quindi essere accontentato, a maggior ragione se Suso venisse promosso a pieni voti nelle prime due sfide di campionato contro Udinese e Brescia. Il mercato chiude il prossimo 2 settembre, quindi diventerebbe difficile farsi trascinare da facili tentazioni anche all’ultimo secondo. Del resto Giampaolo sa che Suso può essere l’ispiratore di Piatek per interrompere la lunga crisi di astitenza da gol del polacco. Rinunciare allo spagnolo vorrebbe dire ricominciare da capo, dopo due mesi di prove ed esperimenti.

notizie sul temaRebic può essere la spalla giusta di Piatek?Mercato Milan, De Paul l’obiettivo per gennaio. Restano le ombra su PaquetàCaldara, rinforzo “fatto in casa” per la difesa rossonera
  •   
  •  
  •  
  •