Chi vincerà Fiandre e Roubaix?

Pubblicato il autore: Andrea Danzi Segui

Immagine1

La campagna delle grandi classiche dei muri e del pavé perde i suoi due principali favoriti: Tom Boonen e Fabian Cancellara.
Le strade della Parigi-Nizza hanno regalato al campione belga una lussazione di terzo grado alla spalla sinistra (anche se è notizia dell’ultima ora che Boonen si stia già allenando cercando di anticipare, miracolosamente, i tempi di recupero), mentre il pavé della E3 Harelbeke ha messo ko lo svizzero con la frattura di due vertebre della parte bassa della schiena. Il loro tanto atteso duello verrà rimandato, anche se l’avanzamento inesorabile della loro età anagrafica non li lascerà competitivi in eterno. Anche Philippe Gilbert, uscito acciaccato dalla Milano-Sanremo, non disputerà il Fiandre. Non ci sarà neppure Edvald Boasson Hagen che, caduto durante la Gand-Wevelgem, ha riportato la frattura della clavicola destra. Sembra in fase di recupero Lars Boom, caduto prima alla Dwars door Vlaanderen e poi sul funesto pavé di Haaghoek. Anche Ian Stannard, uscito malconcio dalla Milano-Sanremo, non sembra arrivare competitivo alle prossime gare. I caduti in queste prime uscite sulle pietre sono numerosi. Da chi è uscito indenne all’apparenza come Stijn Devolder, Greg Van Avermaet, John Degenkolb e Niccolò Bonifazio a chi è uscito di scena in ambulanza come lo sfortunato Sebastian Langeveld. Poi c’è chi, come Filippo Pozzato, spera di recuperare al meglio dal virus influenzale che l’ha aggredito appena messo piede nel Grande Nord.
L’infermeria purtroppo è piena. Si prospetta una Settimana Santa delle Classiche (Giro delle Fiandre e Parigi-Roubaix) più incerta che mai, aperta a ogni pronostico e strategia di gara. A questo punto i vaforiti d’obbligo, oltre ai meno acciaccati sopraccitati, diventano Alexander Kristoff, Niki Terpstra, Geraint Thomas, Stijn Vandenbergh, Jens Debusschere e Sep Vanmarke… e se fosse ancora Luca Paolini a farci sognare ?

potrebbe interessarti ancheCiclismo, 10.a tappa Giro d’Italia Ravenna-Modena: frazione senza GPM dedicata ai velocisti

potrebbe interessarti ancheGiro d’Italia, 8.a tappa Tortoreto Lido-Pesaro: la tappa dei muri è anche la più lunga

notizie sul temaGiro d’Italia: a L’Aquila vince Pello Bilbao dopo una tappa frenetica, Conti conserva la maglia rosaCiclismo, Giro d’Italia: 7.a tappa Vasto-L’Aquila dove il 100° km dal traguardo è dedicato a Save the ChildrenCiclismo, Giro d’Italia 6.a tappa Cassino-S.Giovanni Rotondo: tappa dedicata ai grandi del ciclismo
  •   
  •  
  •  
  •