Tour De France tappa 5: Greipel concede il bis ad Amiens Metropole

Pubblicato il autore: Andrea Chiavacci Segui

greipel

Con una volata perentoria Andrè Greipel della Lotto Soudal  si impone anche sull’asfalto piovoso di Amiens Metropole e concede il bis in questo Tour dopo la vittoria di domenica, sempre sul bagnato,  a Zelande. Per il tedesco in maglia verde di leader della classifica a punti è l’ottava vittoria al Tour. I battuti sono ancora una volta Sagan, partito tardi, Cavendish e Dagenkolb. Tony Martin resta in maglia gialla. Non cambia niente tra i big. Nibali un po’ deluso dalla squadra resta a 1’50” dal leader della corsa e a 1’38” da Chris Froome migliore tra i pretendenti reali alla vittoria di Parigi. Ancora una volta sfortunato Pinot che cade nel finale ma riesce a rientrare sul gruppo dei migliori.

potrebbe interessarti ancheTour de France 2019, il percorso ai raggi X: tanta salita e poca cronometro

Altre cadute. Anche oggi tappa lunga ma senza grosse difficoltà altimetriche e adatta agli specialisti delle volate. Sono 189,5 Km da Arras Commonautè Urbaine ad Amiens Metropole. La città che 16 anni fa vide trionfare Mario Cipollini che in quel 1999 vinse quattro tappe di fila alla Gran Boucle. Pochi scossoni nel gruppo. Le emozioni arrivano dalle cadute. La più brutta a 24 km dall’arrivo quando Keller , nelle ultime posizioni si viole infilare per forza sulla destra e complice l’asfalto bagnato trascina a terra 25 corridori, tra cui i nostri Filippo Pozzato della Lampre Merida, Luca Paolini della Katiuscia e lo sfortunatissimo Thibeaut Pinot. Il francese era qui per lottare almeno per il podio, terzo lo scorso anno, ma dopo le tante vicissitudini di questi giorni è gia fuori dai giochi.

Grandi Manovre. Provano ad accelerare gli uomini della Bmc per frazionare ulteriormente il gruppo con il tentativo di creare un ventaglio, anche Nibali vorrebbe i suoi a tirare ma l’Astana anche oggi non è pronta. Pinot e gli altri rientrano con il gruppo maglia gialla, ad oltre 4 minuti un secondo plotone rimasto attardato dalla prima caduta,  e le squadre dei velocisti si preparano al gran finale. La Giant si muove per Dagenkolb ma anche Sky e Tinkoff Saxo, che punta anche sullo sprint di Peter Sagan, si mettono in testa per i capitani Froome e Contador. Ai meno 3 Passano al comando la Lotto di Greipel e la Etixx Quickstep che oggi è tutta per Mark Cavendish; per lui lavora anche la maglia gialla Tony Martin.

potrebbe interessarti anchePresentazione Tour de France, le anticipazioni, programma, orario e diretta tv

Il gigante Andrè. Anche l’Astana torna avanti ma è sempre Martin a menare le danze fino a quando la Giant spezza il ritmo e rilancia le operazioni. Ci siamo. Ranshaw prova a pilotare Cavendish, ma l’inglese perde la ruota. Parte Kristoff ma Cavendish rimonta, sulla sua sinistra però arriva di potenza Andrè Greipel che batte tutti. Peter Sagan come al solito parte con un pizzico di ritardo ed è ancora piazzato, oggi secondo, poi Cavendish e Kristoff. Il primo degli italiani è Cimolai che ottiene un buon nono posto. Scuro in volto invece Vincenzo Nibali che resta tredicesimo nella classifica generale a 1’50” dal leader Toni Martin. Domani tappa sesta tappa di 191,5 Km da Abbeville a Le Havre.

notizie sul temaTour de France 2018 oggi tappa 21, finalmente Parigi: percorso, favoriti, diretta TV e streamingTour de France 2018 oggi tappa 20, ecco la cronometro individuale: percorso, favoriti, diretta TV e streamingTour De France tappa 19: Primoz Roglic trionfa a Laruns, Geraint Thomas mantiene la maglia gialla
  •   
  •  
  •  
  •