Fabio Aru e Vincenzo Nibali, parla Davide Cassani

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Fabio Aru e Vincenzo Nibali
Fabio Aru e Vincenzo Nibali sono senza dubbio tra i ciclisti più attesi per questa nuova stagione ciclistica. Il motivo principale oltre al loro talento è anche che i due per la prima volta si affronteranno da avversari alla centesima edizione del Giro d’Italia che partirà proprio il prossimo maggio dalla Sardegna, la terra natia di Fabio Aru.

Sui due ciclisti si sono espressi diversi sportivi, non ultimo l’allenatore della nazionale italiana di ciclismo. Presente alla presentazione del Tour of the Alps, corsa a tappe in programma qualche settimana prima del Giro d’Italia, Davide Cassani ha rilasciato un’intervista a Sportal.it proprio per parlare anche di Nibali e Aru: Tra Aru e Nibali sarà una grande sfida, potranno insidiare Quintana che per me è il favorito”.

Ricordiamo infatti che Nibali, noto anche come Lo Squalo dello Stretto, ha lasciato l’Astana dopo tre anni di convivenza con Aru come compagno di squadra, per sperimentare una nuova avventura col team Bahrain Merida. Nibali ha già iniziato la sua avventura col nuovo team facendo l’esordio proprio a gennaio al Tour di San Juan in Argentina.

Cassani si è espresso anche sul prossimo mondiale 2018: “Il sardo e il siciliano potranno tornare compagni in Nazionale. Quest’anno non credo che saranno ai Mondiali, ma nel 2018 a Innsbruck potrebbero ritrovarsi insieme, come a Rio dove sono stati bravissimi. Aru ha aiutato Nibali che è stato sfortunato per quella caduta che gli ha sottratto una medaglia quasi certa. Potrebbe essere l’anno giusto per rivedere un italiano campione iridato? Magari”.

Cassani: “Non solo Fabio Aru e Vincenzo Nibali, occhio anche a Quintana”

Davide Cassani, allenatore della Nazionale italiana di ciclismo, non ha dubbi. Al Giro d’Italia gli unici favoriti alla vittoria finale non sono solo Fabio Aru e Vincenzo Nibali, ma anche Quintana. Ecco come la pensa Cassani: “Penso che la centesima edizione del Giro d’Italia sarà proprio una bella sfida da non perdere. Sono sicuro che la maglia rosa non se la giocheranno solo Aru e Nibali, ma anche tutti gli stranieri che prenderanno parte al Giro. Al Giro d’Italia, per me il favorito è Quintana, considerando soprattutto che in salita va molto forte, anche se sono sicuro che Aru e Nibali saranno della partita e potranno senza problema alcuno cercare di insidiare gli avversari verso la conquista della vittoria finale di questa corsa a tappe”.

Quintana intanto oltre alla partecipazione al Giro d’Italia pensa di fare la doppietta partecipando anche al Tour de France in programma dopo il Giro. Anche sulla possibile doppietta di Quintana, Davide Cassani ha voluto esprimere il suo pensiero: “Quintana proverà a fare la doppietta Giro-Tour. Nel 2016 al Giro di Francia è andato bene, ma non benissimo, però dopo cinque settimane ha dominato la Vuelta, quindi sarebbe possibile per lui vincere sia il Giro d’Italia sia successivamente il Tour de France”.

Ricordiamo che Vincenzo Nibali al Giro d’Italia potrà contare anche sulla collaborazione di Giovanni Visconti: “Il mio obiettivo al Giro è quello di svolgere bene il mio compito per sostenere e aiutare Vincenzo; sarò lì esclusivamente per lui. Strada facendo vi potrà essere l’opportunità di vincere una tappa, ma l’obiettivo principale è quello di vincere il Giro con Nibali e con la Bahrain Merida. Questo sarebbe, per noi, un inizio fantastico”

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •