Giro d’Italia, ecco la marcia di avvicinamento di Nibali e Aru

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Giro
La centesima edizione del Giro d’Italia è sempre più vicina. Mancano infatti, solo due mesi e mezzo alla sua partenza dalla Sardegna con ben tre tappe. I primi pronostici danno per favoriti non solo il colombiano Nairo Quintana, ma anche gli italiani Vincenzo Nibali e Fabio Aru, avversari da questa stagione ciclistica.
I due ciclisti in questi mesi hanno lavorato sodo per arrivare pronti alla manifestazione. Vediamo ora il loro percorso di avvicinamento all’evento. Sia Aru che Nibali hanno già debuttato in questa nuova stagione ciclistica: Nibali a gennaio ha corso la Vuelta a San Juan in Argentina, mentre Aru che ha svolto una grande mole di lavoro in inverno, facendo tre distinti ritiri, ha debuttato al Tour of Oman.

Nel periodo precedente al Giro d’Italia, Nibali non parteciperà a nessuna grande classica, quindi niente Liegi, niente Sanremo, nè Freccia Vallone. Questa è la prima volta che accade nella sua carriera, ma la scelta dettata dal volersi preparare al meglio per il Giro d’Italia e conquistare la maglia rosa.
Aru invece parteciperà alla Sanremo che servirà soprattutto per fare esperienza e definire la sua preparazione. Prima di correre il Giro d’Italia, Fabio Aru e Vincenzo Nibali si incontreranno all’Abu Dhabi Tour e successivamente alla Tirreno Adriatico che si correrà dall’8 al 14 marzo dove verrà testata la loro condizione. A seguire un periodo di due settimane di ritiro in altura e ultimo test in Croazia dove Aru e Nibali si ritroveranno sempre da avversari e poi dopo una breve pausa, tutto sarà pronto per godersi l’emozionante spettacolo della centesima edizione del Giro d’Italia.

 

  •   
  •  
  •  
  •