Grande Partenza Giro d’Italia 2017: Alghero scopre le carte tra eventi, mostre e il contributo esclusivo di Antonio Marras

Pubblicato il da Luca Santoro

Grande PartenzaManca poco alla Grande Partenza del Giro d’Italia 2017 che avrà luogo il 5 maggio dalla città catalana di Alghero a 10 anni dall’ultima volta in cui la città ospitò una tappa: solo 45 giorni dal via dell’edizione del centenario della corsa a tappe organizzata da RCS Sport e che vedrà la partecipazione di una start list straordinaria (Nibali, Aru, Quintana, Thomas, Landa, Kruijswijk, Mollema, Dumoulin, Pinot solo per fare un paio di nomi).
Oggi proprio ad Alghero sono stati presentati dal sindaco e dalla Fondazione Meta che si occupa per conto della municipalità della cultura e degli spettacoli, in una assemblea aperta alle categorie produttive gremita, gli eventi che animeranno la città prima, durante e dopo la grande partenza e c’è stata anche l’occasione per chiarire alcuni dettagli sull’evento (in particolare i costi) e dibattere con gli esercenti per far sì che l’enclave catalana si prepari al meglio all’evento che sarà seguito da 192 Paesi collegati da tutto il mondo. Ma andiamo con ordine.

Grande Partenza Giro d’Italia 2017: nasce l’hashtag #AlgheroSulleRuote

Grande Partenza

La Grande Partenza del Giro d’Italia 2017: la città di Alghero

Prima della grande partenza, dal 20 aprile, la città di Alghero sarà protagonista di una serie di eventi collaterali che lanceranno la volata anche ad altri due grandi eventi sportivi che si terranno nella Riviera del Corallo: i Mondiali di Tennis in Carrozzina a maggio e il Rally Italia Sardegna a giugno, la tappa italiana del Campionato del Mondo WRC che per la quarta volta viene ospitata nella città catalana. E’ per questo che il Comune e la Fondazione Meta che cura come abbiamo detto gli spettacoli e gli eventi ha coniato per l’occasione l’hashtag #AlgheroSulleRuote: per due mesi la città sarà animata da eventi sportivi di livello mondiale che hanno come minimo comune denominatore proprio le ruote delle carrozzine dei tennisti, delle bici dei ciclisti e delle vetture rally (peccato che quest’anno non si siano potuti confermare per la seconda volta ad Alghero gli Internazionali d’Italia Motocross dopo il grande successo nel 2016, ma tant’è).

Grande Partenza Giro d’Italia 2017: anticipazioni sugli eventi

Esclusiva SuperNews: il bozzetto dell’artista Giorgio Donini con l’allestimento pensato per una delle piazze principali di Alghero

La città catalana quindi si aprirà ai turisti e ai tifosi di tutto il mondo con mostre d’arte, come quella dedicata ai centenari sardi (trait d’union con l’edizione 100 del Giro) e di Aligi Sassu sul ciclismo, quelle d’arte contemporanea con esposizioni di opere di Michelangelo Pistoletto e contributi dalla Biennale di Venezia e l’esposizione di memorabilia degli oggetti raccolti nella storia della corsa rosa (tra cui 5000 borracce appartenute ai ciclisti fornite da un collezionista di Torralba).
Saranno coinvolte anche le scuole con l’iniziativa BiciScuola, il progetto educativo promosso da RCS Sport mentre 2000 bambini percorreranno 6 dei 203 km della tappa iniziale.
Alghero si metterà in mostra davanti alle telecamere di tutto il mondo che riprenderanno la gara con una installazione sulla spiaggia del Lido (dove transiterà il percorso dei corridori) con – anticipiamo – un immenso ciclista realizzato con gli ombrelloni, a cura dei ragazzi del Liceo Artistico cittadino, visibile a partire dal 27 aprile.
Ancora, opere in rosa sparse per la città e nelle rotatorie che incroceranno il tragitto dei corridori, città e vetrine addobbate per l’occasione e una sfilata di costumi sardi provenienti da 377 Comuni dell’Isola e che precederà la grande partenza dei ciclisti fissata per le 12.10.
Dal 30 aprile aprirà la sala stampa che ospiterà ad Alghero i giornalisti provenienti da tutto il mondo (200 fin’ora gli accreditati), mentre il 4 maggio alle 18 nel centro cittadino ci sarà la presentazione delle squadre e il foglio firma. La sera stessa Gran Galà presso le storiche cantine Sella & Mosca, a pochi km dal centro.
Sempre il 4 maggio dovrebbe aver luogo una performance esclusiva e per ora top secret firmata per l’occasione dallo stilista di origine algherese e di fama mondiale Antonio Marras: bocche cucite, ma noi di SuperNews possiamo anticiparvi che dovrebbe trattarsi di un evento sul mare, dominato dal colore rosa (ça va sans dire) e da delle barche che animeranno la performance, che pare sia senza pari ed eccezionale. Ci saranno poi altri eventi in fase di lavorazione, ma vi possiamo anticipare che al di là del ciclismo è in fase di lancio la prima edizione della Coppa Alghero di Auto Storiche, la risposta in salsa catalana alla Mille Miglia, prevista dopo il Rally Italia Sardegna.
Infine scaldano i motori anche i ristoratori e i ragazzi dell’Istituto Alberghiero che prepareranno menu ad hoc per tutti i turisti e tifosi che invaderanno Alghero.
Spigolature sulla grande partenza e sull’evento: il costo per la città, comprensivo di tutti gli interventi collaterali e le attività di marketing, si aggira intorno ai 2 milioni di euro, di cui 120.000 offerti dalla Regione Sardegna al Comitato Promotore di Tappa. Da domani la macchina comunale aprirà i tavoli di lavoro tematici per definire gli aspetti logistici, di marketing, amministrativi e di sicurezza.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •