Giro d’Italia, Nibali: “Voglio fare bene per Scarponi” poi il duro sfogo anche sull’incidente di Hayden

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu

Nibali


Giro d’Italia 2017. Siamo giunti alla tappa numero 12, Forlì-Reggio Emilia, che si correrà oggi, giovedì 18 maggio. Nibali giorno dopo giorno, sta recuperando il gap nei confronti degli avversari.  In ogni tappa per il campione in carica è sempre un bagno di folla. Persone di ogni età e tanti bambini abbracciano lo Squalo dello Stretto e vogliono fare una foto con lui in ricordo di una edizione numero 100 del Giro d’Italia pronta a regalarci diverse sorprese.

Il messinese, ieri, è stato intervistato da un inviato della Repubblica e durante l’intervista, e ha colto l’occasione per ricordare di nuovo Michele Scarponi, da lui considerato come il motore che gli dà la forza necessaria per far bene in questa manifestazione. “Voglio fare bene in questo Giro per tante ragioni, anche per una personale, l’amicizia che mi legava a Michele Scarponi. Sono stato compagno di Michele per quattro anni e la gente mi associa a lui quando mi vede. Questo mi dà motivazioni superiori”, ha affermato Nibali.
Per Vincenzo sarà sicuramente decisiva l’ultima settimana della corsa per riuscire a trionfare ed entrare nella storia.

Nibali e lo sfogo per l’incidente di Hayden

Il ciclismo in questo periodo è stato portatore anche di notizie piuttosto negative. Dopo la scomparsa di Michele Scarponi, anche altri ciclisti sono stati vittime di incidenti stradali. Froome è stato investito durante una sessione di allenamento, per fortuna senza gravi conseguenze. Ieri è stato vittima di un incidente in bici, Nicky Hayden, pilota di Superbike, investito mentre andava in bicicletta. Purtroppo al momento le condizioni di Hayden sono molto gravi. Nibali si è voluto sfogare al riguardo con un post sul suo profilo ufficiale Twitter. “Ma lo capite che siamo la parte più debole in strada! In gioco c’è la vita!! Forza #HaydenNicky”.
Nella speranza che qualcosa possa cambiare a tutela dei ciclisti in strada, una preghiera va sicuramente a Nicky Hayden nella speranza che la sua lotta per la vita abbia presto un lieto fine.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •