Nairo Quintana: “I miei avversari al Giro d’Italia 2017? Nibali e Kruijswijk”

Pubblicato il autore: Luca Santoro

Nairo Quintana

Nairo Quintana ha presenziato ad una delle ultime conferenze stampa prima dell’avvio, domani, del Giro d’Italia 2017. Il favorito della corsa rosa, in una sala stampa gremita, alla domanda di un giornalista che gli chiedeva chi erano i suoi esempi, i suoi miti per lui che è un punto di riferimento di tanti ragazzi in Colombia, il vincitore della corsa rosa nel 2014 si schernisce ma conferma di ammirare sin da bambino Alejandro Valverde.
Vediamo se sarà possibile centrare la doppietta Giro e Tour“, afferma lo scalatore a chi gli chiede se nel ciclismo moderno sia possibile vincere i due grandi giri. “Chi temo di più?” qui Nairo non sorprende rispondendo sicuro NibaliKruijswijk, il corridore olandese ad un passo dalla vittoria nella corsa rosa dell’anno scorso.
Questo Giro sarà diverso, si celebra il Centenario e quindi la Storia di questa gara. Amo l’Italia e ho ottimi ricordi delle vittorie riportate qui nel 2014“.


Per quanto riguarda le tappe più dure, a partire dall’Etna e le strategie che seguirà la Movistar, Quintana è conscio del fatto che saranno i teatri in cui si rivelerà chi può vincere questo Giro, come ad esempio i tapponi nella terza settimana.
Anche lui, come altri corridori come Domenico Pozzovivo, afferma che la corsa rosa sia decisamente più difficile del Tour de France ed infine a chi gli chiede se sia più focalizzato sul Giro o sul raggiungimento del double con la Grande Boucle, schiva elegantemente dicendo che è concentrato sulla prima gara a tappe che è il primo passo per ottenere la doppietta.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •