Tour de France 2017 oggi tappa 12: percorso, favoriti, diretta TV e streaming

Pubblicato il autore: Andrea Biagini Segui

tour de france 2017
Una freccia verde. Cala la manita Marcel Kittel sul traguardo di Pau, al termine di quella che sarebbe dovuta essere una lunga tappa di trasferimento prima dei Pirenei ma anche invece, complice anche il possibile vento che ha scatenato tensione in gruppo, è stata caratterizzata da numerose cadute, tra cui quella che ha coinvolto i due corridori del team Astana Dario Cataldo e Jakob Fuglsang: mentre il primo è stato costretto a ritirarsi a causa della frattura dello scafoide, il danese uomo di classifica assieme a Fabio Aru ripartirà oggi nonostante due piccole fratture allo scafoide e alla testa del radio. Dicevamo tappa che sarebbe dovuta essere di trasferimento con una volata all’apparenza scontata, ma che invece è stata sudata dai velocisti grazie ad uno splendido Maciej Bodnar, che ai -30km dall’arrivo ha salutato la compagnia di fuggitivi per provare a centrare il bottino grosso in solitaria. Un’impresa accarezzata per più di un attimo, almeno fino ai -200 m, quando il polacco della Bora Hansgrohe si è dovuto arrendere alla furia del gruppo dopo 203 km di fuga. In volata quindi il tedesco della Quick Step Floors ha quindi imposto la sua legge con una facilità disarmante, vincendo a braccia alzate quasi per distacco. Oggi la storia sarà tuttavia diversa, perché i corridori arriveranno sui Pirenei per un’altra tappa chiave di questo Tour de France 2017, denominata la tappa maratona per la sua lunghezza e per la durezza soprattutto negli ultimi 100 km, dove gli organizzatori hanno concentrato Col des Ares, col de Menté, Port de Balès e Col de Peyresourde, oltre che la breve salita finale verso Peyragudes.

Tour de France 2017 tappa 12, Pau – Peyragudes (214.5 km): IL PERCORSO

Tappa che come dicevamo sarà molto lunga, ben 214.5 km, con le salite ammassate tutte nella seconda parte, per un finale che esalterà la fantasia degli audaci. Prima parte di gare mossa che servirà soprattutto per scaldare i motori e lasciar partire la fuga, che oggi potrebbe essere numerosa vista l’occasione. Si parte da Pau e ci si dirige verso Tournay, dove inizierà la prima salita di giornata, il GPM di 4a categoria della Côte de Capvern (7.7 km al 3.1%). Superata questa, si presenta nuovamente un tratto pianeggiante dove è stato posizionato il traguardo volante (S), a Loures-Barousse. Da qui in poi, e siamo a poco più di 100 km dall’arrivo, finisce la pianura per lasciare spazio alle salite, a cominciare dal Col des Ares (7.4 km al 4.6%, 2a categoria) seguito dal Col de Menté, GPM di 1a categoria lungo 6.9 km e con una pendenza dell’8.1%. Si scende quindi fino a Saint-Béat, dove la strada riprende a salire verso l’ascesa più dura della tappa 12, il Port de Balès (11.7 km con pendenza media de 7.7%, HC). Al GPM Hors Catégorie segue una lunga discesa fino a Saint-Aventin, dove comincia il Col de Peyresourde: si tratta di una salita di 1a categoria lunga 9.7 km, con pendenza molto costante sempre attorno al 7.8%. Lo scollinamento avverrà quando mancheranno all’arrivo 5 km, caratterizzati dalla rapida discesa verso La Sapinière e gli ultimi 2.4 km con il naso all’insù che conducono al traguardo di Peyragudes, caratterizzati da una pendenza media dell’8.4% e punte massime del 16%.

Tour de France 2017 tappa 12, Pau – Peyragudes (214.5 km): I FAVORITI

Si tratta di una tappa fondamentale per il proseguo del Tour de France 2017, e per questo gli uomini di classifica vorranno provare a conquistarla per mandare un chiaro segnale ai diretti avversari. Ieri, al termine della volata, Chris Froome (Team Sky) e Romain Bardet (AG2R La Mondiale) non si sono nascosti ammettendo di aver aspettato con ansia questa tappa per capire meglio le reali condizioni di tutti. Soprattutto dal francese, terzo nella generale, ci si aspetterà qualcosa nella discesa successiva al Port de Bales, per poi affondare il colpo sul Col de Peyresourde. Magari lungo la strada potrebbe trovare l’aiuto dell’altro rivale di Froome più quotato, Fabio Aru (Astana), che invece difficilmente potrà pensare di sfruttare la favorevole situazione di classifica del suo compagno Jakob Fuglsang, al via con una doppia frattura al braccio sinistro. Alberto Contador (Trek Segafredo), deludente a Chambery, proverà senz’altro ad infiammare la corsa con un’azione delle sue, sebbene la forma fisica non sia ottimale e la caduta occorsa ieri potrebbe aver peggiorato le cose. Ci sarà poi grande attesa per capire come si comporterà Rigoberto Uran (Cannondale Drapac), splendido vincitore della tappa regina che fin qui ha stupito tutti, ma che oggi sarà chiamato alla definitiva prova del nove. Infine, per la vittoria di tappa occhio anche alla maglia a pois di Warren Barguil (Sunweb), che non ha fatto mistero di ambire al successo finale così da vendicarsi per il secondo posto beffardo ottenuto al fotofinish proprio alle spalle del colombiano della Cannondale.

Tour de France 2017 tappa 12, Pau – Peyragudes (214.5 km): DIRETTA TV E STREAMING

La diretta TV della corsa sarà disponibile a partire dalle ore 15 su Rai 3, mentre dalle 13.45 su Rai Sport+ HD sarà trasmessa un’anteprima della tappa. Inoltre, sarà possibile seguire il live della corsa anche su Eurosport 1 dalle ore 11.00, dove verrà mandata in onda la tappa integrale con il commento di Salvo Aiello e Riccardo Magrini (per la Rai, invece, a raccontare il Tour de France 2017 sono Francesco Pancani e Silvio Martinello). Per concludere, il live streaming sarà disponibile sia su raiplay.it che su eurosportplayer.com, con quest’ultimo in pay-per-view (ma c’è la possibilità di avere un periodo di prova mensile).

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: