Vincenzo Nibali e le prossime aspirazioni dello Squalo dello Stretto

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vincenzo Nibali
Per Vincenzo Nibali è stata senza ombra di dubbio una stagione ciclistica molto positiva. Lo Squalo dello Stretto infatti è riuscito a portare a casa diversi podi: un terzo posto all’edizione numero 100 del Giro d’Italia, un secondo posto alla Vuelta di Spagna e il recente trionfo al Giro di Lombardia. Ora per il corridore è tempo di pensare alle vacanze e pianificare gli obiettivi della stagione a due ruote 2018. Uno dei prossimi obiettivi del messinese è sicuramente il mondiale 2018 di Innsbruck, ma occhio anche alla sua possibile partecipazione al Tour de France. Al riguardo si è espresso il suo compagno di squadra Franco Pellizotti come dichiarato alla Gazzetta dello Sport: “In camera con Vincenzo, anche alla vigilia del Lombardia, abbiamo parlato di come cercare di battere Froome l’anno prossimo. Abbiamo discusso della tattica, di come potremmo giocare le nostre pedine con la squadra al completo, di un Froome che dopo la crono aveva vissuto una giornata non ottimale. Ripartiremo per la prossima stagione ancora più motivati. Ci crediamo”.
Un ‘eventuale partecipazione di Nibali al Tour de France escluderebbe la sua presenza al prossimo Giro d’Italia. Uno dei tanti motivi per cui lo Squalo vorrebbe partecipare al Tour de France è quello di riconquistare la maglia gialla per la seconda volta, visto che l’età avanza e le prestazioni non possono essere più quelle di una volta. Per Nibali sarebbe entusiasmante sfidare e avere la meglio su Froome e Dumoulin.
Intanto il team Bahrain Merida è corso ai ripari nel ciclomercato, per la prossima stagione. Infatti, nel 2018 il team potrà contare sulle prestazioni di quattro nuovi importanti innesti: Matej MohoricKristijan KorenDomenico Pozzovivo e Gorka Izagirre, tutti i corridori saranno di supporto al capitano Vincenzo Nibali.

Vincenzo Nibali, le dichiarazioni sul futuro dopo il Lombardia

Vincenzo Nibali è il neo vincitore del Giro di Lombardia che si è corso negli scorsi giorni. Il corridore dopo la vittoria della competizione ha risposto anche alle domande riguardanti il suo futuro. Ecco le dichiarazioni dello Squalo dello Stretto riportate da Ilgiornale.it: “Aspetto di vedere i percorsi di Giro e Tour, ma mi piacerebbe giocarmela nelle classiche: ho sfiorato una volta la Liegi, sarebbe bello ritrovarmi là con Alaphilippe per giocarmela”.
Sulla vittoria del Lombardia si è invece così espresso: “Tutti aspettavamo me, io mi sono sentito meglio di tante altre volte, siccome venivano a prendermi ho capito che avrei dovuto inventarmi qualcosa: sono stato bravo anche a scegliere i tempi giusti per muovermi, ad affrontare la discesa del Civiglio, a gestire bene il vantaggio. Non ho sbagliato niente”.
Nibali ha poi aggiunto:“È una bellissima ciliegina su questa stagione. Dopo tanti piazzamenti, una vittoria che mi rende molto felice, su strade che conosco bene e che sento mie. Tutti gli avversari mi aspettavano, ma stavo veramente bene e ho giocato bene le mie carte”.

Non resta quindi che attendere ancora qualche mese per scoprire i percorsi ufficiali del Giro d’Italia e del Tour de France e il programma definitivo della stagione 2018 di Vincenzo Nibali.

  •  
  •   
  •  
  •  
  •   
  •