Ciclismo, Zanini: “Possiamo fare grandi cose anche senza Nibali e Aru”

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

AruUna stagione ciclistica che volge al termine lascia sempre una vena di polemiche e in questo caso a tener banco è stato il caso di Fabio Aru. Il corridore sardo infatti, al termine della stagione 2017, ha deciso di lasciare l’Astana per legarsi contrattualmente al team UAE Emirates. Una scelta che ha indignato il team Kazako che rimprovera Aru di non aver dato il giusto preavviso e aver complicato la loro situazione sul ciclomercato.
A commentare la vicenda è stato anche Stefano Zanini, direttore sportivo nell’ammiraglia Astana, che come riportato dal sito laprovinciadivarese.it ha affermato: “Un po’ era nell’aria, e mi è dispiaciuto come del resto a tutti. Poi uno fa giustamente le sue scelte ed è nostro compito rispettarle. Con lui non ho mai voluto parlarne perché chiaramente mi avrebbe fatto piacere averlo con noi un’altra stagione, e non ho voluto interferire nelle sue decisioni, perché credo debbano essere personali”.

 

Le dichiarazioni di Zanini su Nibali e Aru

Zanini è convinto che il team Astana potrà fare bene anche senza Nibali e Aru. Ricordiamo che Nibali lasciò il team kazako al termine della stagione 2016. “Ripartiamo da Miguel Angel Lopez ma anche da Jakob Fuglsang e dal Tanel Kangert, che è stato sfortunato l’anno scorso con la caduta al Giro ed ha saltato mezza stagione. Siamo convinti di poter fare buone cose anche senza Nibali e Aru. Adesso non dovremo più scegliere o dividere i due campioni, non avendoli più”.
Per quel che riguarda la scelta del capitano e il programma della prossima stagione, invece, è ancora presto parlarne, perchè il calendario verrà svelato solo a dicembre inoltrato. L’incontro tra i corridori e il team è infatti previsto per il 7 dicembre, mentre l’8 ci sarà la presentazione ufficiale della squadra e intorno al 20/21 dello stesso mese verranno scelti e ufficializzati gli impegni di ciascun corridore.

  •   
  •  
  •  
  •