Fabio Aru, il suo bilancio dopo la Tirreno-Adriatico

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui
LE PUY-EN-VELAY, FRANCE - JULY 18: Fabio Aru of Italy riding for Astana Pro Team rides to the start of stage 16 of the 2017 Le Tour de France, a 165km stage from Le Puy-en-Velay to Romans-sur-Isère on July 18, 2017 in Le Puy-en-Velay, France. (Photo by Chris Graythen/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Per Fabio Aru, al termine della Tirreno-Adriatico, è tempo di stilare un bilancio. Il corridore sardo ha chiuso la classifica generale al dodicesimo posto e si sente in crescita a livello di forma fisica.
“Esco da questa Tirreno-Adriatico in crescita, con una bella prestazione nella tappa Regina. Nell’arrivo sul Sassotetto ho dimostrato di esserci. Sono anche stato sfortunato in qualche episodio, ma questo fa parte del gioco. Comunque, in ottica prossimi appuntamenti, è una buona prestazione”, ha affermato il Cavaliere dei Quattro Mori, al termine della manifestazione ciclistica conclusasi nella giornata di ieri. Ricordiamo che per Fabio Aru si tratta delle prime corse stagionali con indosso la maglia della sua nuova squadra, la UAE Emirates. Infatti, Aru al termine della scorsa stagione, aveva deciso di lasciare il team kazako Astana, per affrontare questa nuova esperienza. Per Fabio non resta quindi che prendere parte alle prossime classiche, per migliorare la propria condizione fisica, in vista del primo grande obiettivo di questa stagione: il Giro d’Italia. La corsa rosa prenderà il via nel mese di maggio e vedrà sicuramente il sardo tra i protagonisti, dato che già l’anno scorso non aveva potuto prender parte a causa di un infortunio durante una sessione di allenamento.

potrebbe interessarti ancheFabio Aru e l’incubo del Giro d’Italia 2018: ‘Avevo un’ora di autonomia’
potrebbe interessarti ancheCiclismo, campionato italiano 2018: assente Fabio Aru

notizie sul temaLa rinascita di Fabio Aru: “Riparto dalla Vallonia”Ciclismo, Fabio Aru potrebbe rinunciare al Tour de France e ai campionati italianiFabio Aru, Saronni svelate le motivazioni della sua debacle al Giro d’Italia 2018
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: