Tirreno-Adriatico, le parole di Nibali e Landa per Michele Scarponi. Filottrano, un arrivo ricco di emozioni [VIDEO]

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

La Tirreno-Adriatico 2018, manifestazione ciclistica in corso in questi giorni sta regalando a tutti gli appassionati di ciclismo grandi emozioni. Ma questa non è stata solo una mini corsa a tappe dove sono presenti tanti campioni, ma anche la corsa del ricordo e del mantenere viva la memoria di Michele Scarponi. In quest’ottica infatti, la tappa numero 5 che è andata in scena nella giornata di ieri, ha visto l’arrivo della frazione proprio a Filottrano, la città natale di Michele Scarponi, scomparso in un incidente il 22 aprile del 2017. La frazione di Filottrano ha lasciato tanta emozione nel cuore dei tifosi e degli stessi corridori. Sono tanti quelli che hanno voluto dedicare un pensiero a Michele, tra i quali anche Vincenzo Nibali e Mikel Landa.

potrebbe interessarti ancheTour de France, Nibali tra sogno e realtà. “Punto al podio”

potrebbe interessarti ancheGiro del Delfinato, il ritorno di Vincenzo Nibali: “Sono contento di tornare a correre”. Il roster della Bahrain Merida

Le parole di Nibali e Landa

Vincenzo Nibali una volta conclusasi la quinta tappa della Tirreno-Adriatico, ha voluto dedicare un pensiero al suo amico Michele Scarponi. Come riportato dallo stesso Sportfair, Nibali si è così espresso al riguardo: “Michele era un mio grande amico e mi sarebbe piaciuto salutarlo. È stata una grande emozione vedere così tante persone lungo la strada e sentire l’affetto che hanno per il gruppo e in particolare per Michele, un vero campione nello sport e nella vita”. 
Non è da meno Mikel Landa che ha riservato un messaggio speciale al corridore: “Con Michele avevo un bel rapporto. Faceva sorridere tutti, non ci si poteva arrabbiare con lui. Da quel momento è sempre rimasto con noi, l’ultima spinta per me è stata la sua. Anche in Spagna ci sono stati tanti incidenti, e bisogna lavorare, sforzarsi per far capire agli automobilisti che noi ciclisti siamo i più deboli. È questione di convivenza sulla strada, e serve rispetto”.

notizie sul temaVincenzo Nibali, la preparazione verso il Tour de France. Lo “Squalo” elogia Matej Mohoric. Aru? “Vediamo cosa succede”Nibali: “Sono umano anche io”. Le dichiarazioni dello “Squalo” dopo la LiegiLE PUY-EN-VELAY, FRANCE - JULY 18: Fabio Aru of Italy riding for Astana Pro Team rides to the start of stage 16 of the 2017 Le Tour de France, a 165km stage from Le Puy-en-Velay to Romans-sur-Isère on July 18, 2017 in Le Puy-en-Velay, France. (Photo by Chris Graythen/Getty Images)Dopo Nibali, anche Fabio Aru prova il circuito di Innsbruck. Le dichiarazioni del corridore
  •   
  •  
  •  
  •