Caso Froome, parla Mauro Vegni. Ecco cosa accadrà in caso di vittoria del britannico al Giro d’Italia

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui
PAU, FRANCE - JULY 13: Christopher Froome of Great Britain riding for Team Sky in action during stage 12 of the Le Tour de France 2017, a 214.5km stage from Pau to Peyragudes on July 13, 2017 in Pau, France. (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)

Foto Getty Images © selezionata da SuperNews

Mancano ormai poche settimane alla partenza del Giro d’Italia. La manifestazione ciclistica in programma a partire dal prossimo 4 maggio vedrà non solo la partenza al di fuori dei confini europei, Gerusalemme nello specifico, ma anche la presenza ai nastri di partenza del corridore britannico Chris Froome. Come ormai ben noto a tutti, il corridore è in attesa di sentenza, vista la sua positività al salbutamolo, riscontrata durante un controllo antidoping risalente al mese di settembre durante la Vuelta di Spagna.
Froome sta prendendo regolarmente parte alle corse in programma in questa prima parte di stagione. Prima di iniziare il Giro infatti, completerà la sua forma fisica al Tour of the Alps in programma da lunedì 16 aprile.
Cosa succederà se Froome dovesse vincere il Giro d’Italia?

potrebbe interessarti ancheGiro d’Italia 2019, dove seguire la presentazione e le anticipazioni sul percorso

Caso Froome, le dichiarazioni di Mauro Vegni

Mauro Vegni, direttore della Corsa Rosa, durante la presentazione ad Almese delle tappe in Valsusa, ha affermato che al Giro d’Italia non ci sarà più un altro caso Contador. In quel lontano 2012 Contador fu squalificato per una positività risalente al 2010 al Tour de France. La squalifica con effetto retroattivo portò alla perdita a tavolino del Giro e del Tour vinti nel 2011. Al riguardo Vegni si è così espresso, come riportato da La Stampa e Tuttobiciweb.it: “Se Froome parteciperà al Giro, il risultato che otterrà non sarà cancellato, come invece avvenne per Contador. Quella fu un’anomalia, il corridore spagnolo nel 2011 venne controllato quasi ogni giorno sia al Giro sia al Tour e non risultò mai positivo, eppure perse a tavolino entrambe le corse. Un’evidente incongruenza”. Stando quindi così le cose, in caso di squalifica, Froome perderebbe solo la Vuelta di Spagna, perchè è in quella circostanza che il corridore è risultato positivo al salbutamolo. Non resta quindi che attendere il verdetto final per capire come si concluderà quest’intricato caso.

potrebbe interessarti ancheLa top 20 dei ciclisti più pagati. Stipendi da urlo per Froome e Sagan

notizie sul temaVuelta 2018, la decisione di Chris Froome e i suoi prossimi obiettiviLE PUY-EN-VELAY, FRANCE - JULY 18: Fabio Aru of Italy riding for Astana Pro Team rides to the start of stage 16 of the 2017 Le Tour de France, a 165km stage from Le Puy-en-Velay to Romans-sur-Isère on July 18, 2017 in Le Puy-en-Velay, France. (Photo by Chris Graythen/Getty Images)Fabio Aru, un futuro ancora da scrivere per il corridore sardoRiccardo Riccò: “Sono stato il capro espiatorio del sistema. Credete che Froome sia pulito? Tornerò nel 2023”
  •   
  •  
  •  
  •