Giro d’Italia 2018: epico Froome, trionfa a Bardonecchia ed è maglia rosa. Crolla Yates, Dumoulin a 3′

Pubblicato il autore: Andrea Biagini Segui

Foto Facebook Giro d’Italia pagina ufficiale

Epico, leggendario. Non esistono aggettivi migliori per descrivere l’impresa di Chris Froome nella 19a tappa del Giro d’Italia 2018, Venaria Reale-Bardonecchia. Il britannico, con una fuga solitaria di 80 km cominciata sul Colle delle Finestre, ha sbaragliato la concorrenza avviandosi verso un’impresa magnifica. Hanno provato a tenere il passo Dumoulin e Pinot, arrivati però a 3 minuti dal vincitore a Bardonecchia. Disastro Yates. Il britannico è crollato sul Colle delle Finestre e ha registrato un ritardo monstre di mezz’ora. Ora la classifica del Giro d’Italia 2018 vede Froome in maglia rosa con 40″ su Dumoulin, pienamente in corsa per il bis. Terzo Pinot a 4’17”. Fuori dalla top ten, invece, Simon Yates.

Giro d’Italia 2018, presentazione tappa 19, venerdì 25 maggio

Colle del Lys, Colle delle Finestre, Sestriere, Bardonecchia (Jafferau). E’ questo il menù del giorno previsto per la tappa 19, fondamentale per le sorti del Giro d’Italia 2018 che per la prima volta da Gerusalemme, ieri, ha visto la Maglia Rosa di Simon Yates andare in difficoltà sotto le accelerazioni di Tom Dumoulin prima e di Chris Froome poi. Barcolla ma non molla – verrebbe da dire – il britannico della Mitchelton Scott, che tuttavia dimostra di essere vulnerabile ma soprattutto stanco dopo aver corso spesso all’attacco, nel tentativo di guadagnare più secondi possibile sugli inseguitori quando ancora la gamba girava a dovere. Il tutto, nel giorno in cui la fuga ha trovato finalmente il via libera per giocarsi la vittoria di tappa, conquistata meritatamente da Maximilian Schachmann su Ruben Plaza Molina e Mattia Cattaneo: per la Quick Step Floors si tratta di un autentico dominio fin qui alla Corsa Rosa, con cinque vittoria conquistate e la volata di Roma ancora a portata di mano.
Adesso è però il momento di andare ad analizzare il percorso di oggi (allungato di 1 km a causa di una frana sulla ss. 335 tra Oulx e Bardonecchia), provando a prevedere i possibili protagonisti e scoprendo dove vedere la tappa 19 in diretta tv o in streaming.

potrebbe interessarti ancheLa top 20 dei ciclisti più pagati. Stipendi da urlo per Froome e Sagan

Giro d’Italia 2018 tappa 19 (Venaria Reale – Bardonecchia/Jafferau, 185 km): IL PERCORSO

Si parte alle ore 11.40 (km 0 posto dopo 5.2 km di trasferimento) da Venaria Reale, famosa per la sua Reggia dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1997, in una tappa che si svolgerà interamente nella provincia di Torino. Strada che comincia a salire fin da subito, per affrontare i 28.1 km del Colle del Lys (GPM 2a categoria), con le pendenze che si faranno impegnative dopo aver superato Fucine. Dopo lo scollinamento si scende quindi nella valle della Dora Riparia (affluente di sinistra del fiume Po’), da dove dopo una ventina di chilometri pianeggianti si raggiunge Susa, punto di inizio della salita del Colle della Finestre (Cima Coppi del Giro d’Italia 2018): si tratta di una salita lunga 18.5 km di cui gli ultimi 7.8 km su fondo sterrato, caratterizzata da ben 45 tornanti e con pendenze sempre costanti del 9.2%, ad eccezione di un breve tratto al 14% in corrispondenza di Meana di Susa. Scollinati a 2178 metri slm, ci si lancia in picchiata lungo una discesa molto tecnica che termina a Pourrières, transitando poi a Pragelato (km 127.7) dove è posizionato il traguardo volante (TV). Da qui si sale nuovamente verso il Sestriere (GPM di 3a categoria) su un’ascesa pedalabile, prima della veloce discesa fino a Oulx da dove, a causa di una frana sulla ss. 335, si proseguirà fino a Savoulx per entrare in autostrada A32, uscendo a Bardonecchia per affrontare l’ultima, dura, salita dello Jafferau: classificata come GPM di 1a categoria, gli ultimi 7 km presenteranno una pendenza media tra il 9% e il 10%, con punte del 14% nella prima parte. Sarà qui, sul traguardo di Bardonecchia – l’arrivo è previsto tra le 16.54 e le 17.38, per una media oraria stimata tra i 32 km/h e i 36 km/h – che scopriremo se Simon Yates sarà riuscito a difendere la sua Maglia Rosa o se invece sarà stato costretto a cedere il primato.

Giro d’Italia 2018 tappa 19 (Venaria Reale – Bardonecchia/Jafferau, 185 km): I FAVORITI

Probabilmente, nonostante non si tratti della tappa regina, sarà quella di oggi la giornata che deciderà gran parte delle sorti di questo Giro d’Italia 2018, grazie ai 4500 metri di dislivello complessivo previsti. Lo spazio per attaccare non mancherà di certo, ma visti i distacchi in classifica sarà necessario muoversi prima dell’ultima salita (eccetto che per Tom Dumoulin) provando magari ad isolare la Maglia Rosa, prima di attaccarla in modo deciso. Come già detto più volte qui, Chris Froome (Team Sky) ha provato la salita del Colle delle Finestre in più di un’occasione, per questo motivo tutto potrebbe far pensare che il britannico oggi voglia provare a muoversi da lontano in un’azione orchestrata con Wout Poels, elemento chiave per la buona riuscita dell’impresa. Potrebbe provare a seguirlo Domenico Pozzovivo (Bahrain Merida), che fin qui ha corso benissimo rimanendo spesso sulle ruote dei diretti avversari in attesa delle sua salite, proprio come quelle di oggi: il lucano potrebbe puntare a qualcosa di più del terzo posto, ma per farlo deve trovare il coraggio di rischiare. Tappa che si presta anche alle caratteristiche di Thibaut Pinot (Groupama FDJ), il quale tuttavia nella terza settimana è apparso sottotono ed ora deve provare a difendere la quinta posizione dalla rimonta di Miguel Angel Lopez (Astana Pro Team): il colombiano è in crescita, e oggi potrebbe costruire una tattica con il proprio compagno Pello Bilbao, attualmente ottavo.
Staremo dunque a vedere, con l’unica certezza che di certo oggi non ci si annoierà.

potrebbe interessarti ancheVuelta 2018, la decisione di Chris Froome e i suoi prossimi obiettivi

Giro d’Italia 2018 tappa 19 (Venaria Reale – Bardonecchia/Jafferau, 185 km): DIRETTA TV E STREAMING

Sarà possibile vedere la diretta tv della corsa su Rai Sport a partire dalle ore 13.05 per poi passare la linea a Rai 2 alle 14.30. Per quanto riguarda la pay-per-view, invece, la diretta televisiva inizierà su Eurosport 1 dalle ore 13. I live streaming sono disponibili sui rispettivi siti web (raiplay.it ed eurosportplayer.com).

notizie sul temaLE PUY-EN-VELAY, FRANCE - JULY 18: Fabio Aru of Italy riding for Astana Pro Team rides to the start of stage 16 of the 2017 Le Tour de France, a 165km stage from Le Puy-en-Velay to Romans-sur-Isère on July 18, 2017 in Le Puy-en-Velay, France. (Photo by Chris Graythen/Getty Images)Fabio Aru, un futuro ancora da scrivere per il corridore sardoRiccardo Riccò: “Sono stato il capro espiatorio del sistema. Credete che Froome sia pulito? Tornerò nel 2023”PAU, FRANCE - JULY 13: Christopher Froome of Great Britain riding for Team Sky in action during stage 12 of the Le Tour de France 2017, a 214.5km stage from Pau to Peyragudes on July 13, 2017 in Pau, France. (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)Ultima tappa di montagna al Tour. Cosa dovranno fare i big per sfilare la maglia gialla a Thomas?
  •   
  •  
  •  
  •