Giro d’Italia, Felice Gimondi attacca Fabio Aru e Chris Froome

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Fabio Aru – Foto Pagina ufficiale Giro d’Italia

Il Giro d’Italia sta giungendo alla sua conclusione, in programma, domenica 27 maggio con la passerella a Roma. L’edizione 101 è stata sicuramente una manifestazione ricca di emozioni che ha messo in luce il talento di Simon Yates, attuale maglia rosa, ma anche la crisi di Fabio Aru. Nel tentativo di risollevarsi dalle ceneri, Aru ricerca i motivi di questa crisi del tutto inaspettata, ma inizia la sua risalita con una formidabile crono. Il Giro è stata la corsa anche di Tom Dumoulin che non ha sfruttato tutte le sue potenzialità nella crono, ma anche quella di Chris Froome, che domina lo Zoncolan e cerca l’impresa.
Tra i colori azzurri degno di nota è sicuramente Elia Viviani che ha conquistato quattro vittorie di tappa, ma soprattutto Domenico Pozzovivo, che con il suo team, la Bahrain Merida, sta lottando per conquistare una posizione nel podio finale.

potrebbe interessarti ancheTour de France 2018 oggi tappa 7: percorso, favoriti, diretta tv e streaming

Giro d’Italia 2017, le parole di Gimondi

A seguire con costante attenzione il Giro è anche Felice Gimondi. Presente sul traguardo di Iseo, Gimondi ha rilasciato all’Ansa delle dichiarazioni che sanno di attacco nei confronti sia di Fabio Aru che di Chris Froome. Su Fabio Aru ha dichiarato:  “I corridori forti devono gareggiare sempre, non ha alcun senso star fermi e scegliere le corse alle quali partecipare. Aru e la crono? In montagna è andato piano”. Mentre su Chris Froome ha affermato: “Froome? Ha avuto delle difficoltà. Chi ha l’asma se ne stia a casa”.

potrebbe interessarti ancheTour de France 2018 oggi Tappa 3, ritorna la cronosquadre: dove vederla in diretta tv e streaming, percorso e favoriti

notizie sul temaTour de France, Nibali: “Froome? Prendo atto dell’assoluzione, ma per lui due pesi e due misure”Tappe Tour de France 2018: percorso, date, calendarioTour de France: nuove sfide con tanto di pavé e massima sicurezza con 30.000 agenti
  •   
  •  
  •  
  •