Vincenzo Nibali, operazione riuscita. Le parole del corridore e dei medici

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vincenzo Nibali è stato un protagonista sfortunato dello scorso Tour de France, conclusosi lo scorso 29 luglio. Il capitano del team Bahrain Merida infatti, è stato vittima di un incidente durante la disputa di una delle ventuno tappe in programma della manifestazione ciclistica in terra francese. Vincenzo Nibali, nella caduta sull’Alpe d’Huez, ha riportato la frattura della decima vertebra toracica per cui necessitava di un’operazione chirurgica. Al corridore è stata effettuata una vertebroplastica percutanea per accelerare i tempi di recupero presso la Clinica Madonnina di Milano. L’intervento effettuato dal professor Giovanni Broggi, assistito dal dottor Levi, è perfettamente riuscito.
Tra un cinque giorni il corridore sarà pronto per ritornare a pedalare sui rulli. Ricordiamo che il Tour de France era uno dei grandi obiettivi della stagione 2018 del corridore, ma nella programmazione stagionale dello Squalo dello Stretto, quella non era l’unica grande gara in programma. Infatti, è prevista anche la sua partecipazione al Mondiale di Innsbruck che si correrà proprio nel mese di settembre. Prima di questo grande appuntamento, la squadra sta cercando di permettere al capitano di poter disputare la Vuelta di Spagna, in programma alla fine di agosto. Ovviamente, la gara spagnola servirà proprio per definire la sua forma fisica, in modo da poter affrontare il Mondiale nelle migliori condizioni fisiche possibili.

potrebbe interessarti ancheLa top 10 dei ciclisti più pagati nel 2019: Froome e Sagan i più ricchi, stipendi top per Nibali e Aru

Infortunio Nibali, le parole del corridore e dei medici

Vincenzo Nibali ha voluto esprimere le sue sensazioni dopo l’operazione perfettamente riuscita relativamente all’infortunio subito durante una caduta al Tour de France. Sul suo profilo Fb, il corridore ha pubblicato infatti, un video dove ha così rassicurato i tifosi: “L’intervento è andato bene. Ecco il materiale che ho nella schiena. Mi sono svegliato e sto smaltendo l’anestesia, stamattina davo i numeri!”.
Il corridore dovrebbe tornare in sella alla sua bicicletta tra una settimana e verrà monitorato quotidianamente in modo da essere pronto per la Vuelta di Spagna. La corsa in terra spagnola servirà infatti allo Squalo per migliorare la propria condizione fisica in vista proprio del mondiale di Innsbruck.
A parlare della situazione di Vincenzo Nibali sono stati anche gli stessi professori. Il professor Giovanni Broggi ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport dove si è così espresso in merito alle sue condizioni fisiche: “Poteva andargli molto peggio.  L’area interessata dalla frattura è funzionalmente molto importante, a causa del sistema nervoso del midollo: come se fossero dei fili che controllano i muscoli e le viscere. Se pezzi dell’osso fossero finiti nel midollo la cosa avrebbe potuto portare a una paralisi delle gambe”.
Ad esprimere la sua opinione è stato anche il medico sociale della squadra, Emilio Magni, che ha dichiarato: “Bisognerà valutare come andrà il decorso e usare la massima cautela. È normale che Vincenzo scalpiti e bisogna tenerlo a freno. Tutto fa pensare che Vincenzo potrà essere al via della Vuelta”.
Non resta quindi che attendere il recupero totale di Vincenzo Nibali e fargli gli auguri di una pronta guarigione, per rivederlo presto in sella alla sua bicicletta alla ricerca di nuove vittorie e trofei da mettere in bacheca.

potrebbe interessarti ancheCiclismo, Tour De France 2.a tappa Bruxelles-Bruxelles: Cronosquadra per i corridori da 27km

notizie sul temaGiro D’Italia 2019: le dichiarazioni dei corridori al termine della seconda tappaLiegi-Bastogne-Liegi,le dichiarazioni del corridori al termine della corsaTour of the Alps, Masnada concede il bis nell’ultima tappa. Sivakov vince la classifica generale
  •   
  •  
  •  
  •