Giro di Turchia tappa 4: Alexey Lutsenko trionfa a Selcuk e conquista la maglia turchese

Pubblicato il autore: Matteo Cartolano Segui

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

Alexey Lutsenko è il nuovo leader del Giro di Turchia. Il corridore dell’ Astana si è aggiudicato la tappa 4, frazione regina della gara, con partenza da Marmaris e arrivo in vetta Selcuk dopo 215 km di corsa. Il kazako ha beffato allo sprint Diego Ulissi (UAE), mentre al terzo posto si è classificato Eduard Prades (Euskadi-Murias).
Lutsenko ha conquistato anche la maglia turchese, simbolo del primato in classifica generale. Ulissi è secondo cun ritardo di 4 secondi, mentre Prades è in terza posizione a 6 secondi dal portacolori dell’ Astana.

La fuga di giornata prende il largo dopo pochi km dal via ed è formata da 8 uomini. Il gruppetto degli attaccanti è composto da Grega Bole, Iljo Keisse, Diego Rubio, Jon Irisarri, Nikolay Mihaylov, Yecid Sierra, Aldemar Reyes e Preben Van Hecke. Gli 8 guadagnano un vantaggio massimo di 3’30” sul gruppo.
Il trenino dei fuggitivi perde diversi vagoni affrontando la penultima asperità di giornata, un GPM di 3. categoria posto a 15,5 km dalla conclusione. Gli unici a resistere al comando sono Bole e Rubio, che vengono tuttavia riassorbiti ai -6 dal traguardo poco prima dell’ inizio dell’ ascesa finale. Nello stesso momento, l’ ex leader della generale Sam Bennett si rialza e si lascia sfilare dal gruppo, essendo cosciente di non poter rimanere con i migliori. L’ irlandese della Bora-Hansgrohe evita di sprecare energie inutili in vista delle prossime tappe.
Si scatena quindi la bagarre sulla salita che conduce all’ arrivo di Selcuk. Il primo a tentare l’ allungo è lo spagnolo Sergio Pardilla, corridore della Caja Rural. La sua azione si spegne però in vista dello striscione dell’ ultimo km. La presenza di vento contrario lungo le rampe della scalata rende molto difficile per tutti fare la differenza sugli avversari. La corsa si conclude così allo sprint dove Lutsenko beffa Ulissi dopo un appassionante testa a testa.

potrebbe interessarti ancheCiclismo, Giro d’Italia 11.a tappa Carpi-Novi Ligure: Ultima volata prima delle Alpi

Domani la tappa 5 dovrebbe vedere nuovamente protagonisti i velocisti. Si parte da Selcuk per arrivare a Manisa dopo 135 km. La frazione prevede una solo difficoltà altimetrica, un GPM di 3. categoria posto dopo 52,5 km dal via. Il resto del percorso è sostanzialmente pianeggiante e quindi ideale per un arrivo in volata.

CLASSIFICA TAPPA 4 – 1. A. Lutsenko (Astana) in 5h 24:22; 2. D. Ulissi (UAE) s.t.; 3. E. Prades (Euskadi-Murias) s.t.; J. Knox (Quick-Step Floors) s.t.; 5. N. Roche (BMC) +2”; 6. R. Guerreiro (Trek-Segafredo) s.t.; 7. M. Finetto (Delko Marseille Provence) s.t.; 8. D. Fernandez (Delko Marseille Provence) s.t. ; M. Fabbro (Katusha-Alpecin) s.t.; 10. K. Frankiny (BMC) s.t.

potrebbe interessarti ancheCiclismo, 10.a tappa Giro d’Italia Ravenna-Modena: vince Demare che beffa Viviani nella volata finale

CLASSIFICA GENERALE – 1. A. Lutsenko in 15h 34:30; 2. D. Ulissi +4”; 3. E. Prades +6”; 4. N. Haas +12”; 5. R. Guerreiro s.t.; 6. D. Fernandez s.t.; 7. F. Felline s.t.; 8. M. Finetto s.t.; 9. M. Fabbro s.t.; 10. N. Roche s.t.

notizie sul temaGiro d’Italia, 8.a tappa Tortoreto Lido-Pesaro: la tappa dei muri è anche la più lungaGiro d’Italia: a L’Aquila vince Pello Bilbao dopo una tappa frenetica, Conti conserva la maglia rosaCiclismo, Giro d’Italia: 7.a tappa Vasto-L’Aquila dove il 100° km dal traguardo è dedicato a Save the Children
  •   
  •  
  •  
  •