Ciclismo, Tirreno-Adriatico 2019: tappe, percorso e favoriti. Diretta Rai 2 e Rai Sport

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Oggi pomeriggio con la crono a squadre con partenza a Lido Di Camaiore (Lucca) scatterà la 54esima edizione della Tirreno-Adriatico che avrà la sua conclusione martedì 19 marzo; alla partenza ci saranno 161 corridori e 23 squadre. Quest’anno gli organizzatori hanno scelto di non mettere vere e proprie tappe di montagne e questo sicuramente accrescerà il numero di papabili pretendenti alla vittoria finale. Saranno 1048 i chilometri da percorrere tra Toscana, Umbria e Marche e che la stagione scorsa vide la vittoria del polacco Michal Kwiatkowski davanti a Damiano Caruso (secondo) e Germain Thomas (terzo).

Percorso Tirreno-Adriatico

La Tirreno-Adriatico inizia oggi con la crono a squadre di Lido di Camaiore si corre sulla distanza di 21,5 km dove superato Forte dei Marmi ci si immette su lungomare. Il trattato è completamente pianeggiante senza curve , da rilevare una sola S a circa 1,2 km dall’arrivo; il vento potrebbe fare la differenza soprattutto nella direzione in cui soffierà quando i corridori affiancheranno il mare a fiancheggiarli.

Domani la seconda tappa vedrà presumibilmente entrare in scena gli uomini di classifica, la partenza sarà sempre da Lido di Camaiore con arrivo a Pomarance dopo 195 km e con due GPM (Gran Premi della montagna).
Le difficoltà principali ci saranno nella seconda parte della tappa, con semi circuito che conduce a Saline di Volterra, dove è situata una salita finale lunga 12 km con punte del 16%.

La terza tappa che si disputerà venerdì è la più lunga della corsa con 226 km con partenza da Pomarance e arrivo a Foligno e vedrà entrare in scena i velocisti. La prima parte è abbastanza mossa con due GPM, per poi ammorbidirsi successivamente; il finale è tecnico, dove negli ultimi 2,5 km ci sono una serie di curve, di cui l’ultima a 500 metri dal traguardo, dove si deciderà il vincitore di giornata presumibilmente in volata.

Il weekend si aprirà con la partenza a Foligno e arrivo a Fossombrone per un totale di 223 km che prevede la presenza di molti Muri, soprattutto nel tratto finale. Molto importante è lo strappo dei Cappuccini (2800 metri), un muro molto ripido caratterizzato da una serie di tornanti con pendenze superiori al 12% e un picco al 19% a metà scalata e che avrà l’ultimo scollinamento a soli sei km dal traguardo, di cui quattro in picchiata verso un finale il leggerissima salita.

potrebbe interessarti ancheCiclismo, Tirreno-Adriatico: Roglic vince la corsa beffando Yates per 31 centesimi. La crono finale va al belga Campenaerts

Domenica la quinta tappa potrebbe essere quella decisiva, quando è in programma la Colli di Metauro-Recanati dove dopo aver accarezzato la costiera adriatica e attraversato Loreto, si entra nel circuito finale di 22,8 km da ripetere tre volte con la presenza di due Muri con pendenze del 20%. A 3,6 km dalla fine inizia Porta d’Osimo, che nei suoi 1300 metri finali vanta una media del 14% e punte del 19% e dove nel gli uomini di fondo posso insidiare gli scattisti.

Dopo le fatiche del fine settimana, la sesta tappa di lunedì sarà più soft con la Matelica-Jesi dove è previsto un solo tratto mosso, quello iniziale, per poi andare sempre in pianura per raggiungere la cittadina marchigiana in cui c’è un circuito di 12,6 km da ripetere due volte. A un km dal traguardo è prevista una curva dopo la quale i velocisti si daranno battaglia per il successo di tappa.

La settima ed ultima tappa prevista per martedì è la classifica crono individuale di 10,1 km di San Benedetto del Tronto con partenza in Via Tamerici ed arrivo in Viale Buozzi con la quasi assenza di curve, dove una delle poche è situata a 2,5 km dall’arrivo. Qui ovviamente sono favoriti gli specialisti e chi ha ancora forza nelle gambe e se la classifica sarà ancora in alto mare la crono potrà essere decisiva.

Tappe Tirreno-Adriatico

Mercoledì 13 marzo – Tappa 1: Lido di Camaiore – Lido di Camaiore  (21,5 km – cronometro a squadre)
Giovedì 14 marzo, Tappa 2: Camaiore – Pomarance (195 km)
Venerdì 15 marzo, Tappa 3: Pomarance – Foligno (226 km)
Sabato 16 marzo, Tappa 4: Foligno – Fossombrone (221 km)
Domenica 17 marzo, Tappa 5: Colli di Metauro – Recanati (180 km)
Lunedì 18 marzo, Tappa 6: Matelica – Jesi (195 km)
Martedì 19 marzo, Tappa 7: San Benedetto del Tronto (10,1 km – cronometro individuale)

Favoriti Tirreno-Adriatico

I favoriti per questa Tirreno-Adriatico sono sicuramente il francese Julian Alaphilippe e lo sloveno Primoz Roglic due tra i corridori più in forma in questo inizio di stagione; il primo si è imposto nelle Strade Bianche, il secondo all’UAE Tour.  Rispetto a Roglic, il transalpino ha però meno attitudine alle corse a tappe e bisognerà quindi capire la sua tenuta fisica durante i sette giorni.

potrebbe interessarti ancheCiclismo, 5.a tappa Tirreno-Adriatico: trionfo in solitaria del danese Fuglsang

Anche l’azzurro Vincenzo Nibali è uno dei papabili per la vittoria finale (qui ha già vinto nel 2012 e 2013), anche se questi primi mesi non stati positivi. Tuttavia lo Squalo possiede la classe per dire la sua e soprattutto potrà contare sul suo team, la Bahrain Merida, molto forte con Damiano Caruso e Rohan Dennis come arma da supporto.
Altri due nomi da prendere in considerazione sono il britannico Geraint Thomas e l’olandese Tom Dumoulin sempre  tra i migliori al mondo per quanto riguarda la cronometro e avvantaggiato in questa edizione dalla mancanza di arrivi in salita. Sul britannico, bisognerà capire la sua tenuta fisica, ma se dovesse essere ottima, sarà difficile da distanziare. Un altro nome importante è quello del belga Van Avermaet, vincitore qui nel 2016 e con buone possibilità di fare il bis soprattutto se la sua squadra (CCC Team), non gli farà perdere troppi secondo nella crono di apertura.

Attenzione anche ai possibili outsiders: Tiesj Benoot, Tim Wellens, Jacob Fuglsang e Alexey Lutsenko.

Diretta tv e streaming Tirreno-Adriatico

La Tirreno-Adriatico sarà trasmessa in diretta in chiaro sulla Rai con collegamento che inizierà su Rai Sport (canale 227 di Sky e 57 del digitale terrestre) e proseguire e concludersi su Rai 2. La corsa sarà visibile anche sul canale a pagamento Eurosport HD ed Eurosport 2 HD (canali 210 e 211 di Sky, 341 e 342 sul digitale terrestre), ma qui sarà più complicata la visione che in alcuni giorni andrà in onda solamente in streaming sul Player, mentre ci sarà una alternanza tra i due canali televisivi. La diretta ci sarà anche in streaming su RaiPlay.

Programmazione Rai Tirreno-Adriatico

Mercoledì 13, Tappa 1: 13:45-15:40 RaiSport; 15:40-16:45 Rai2
Giovedì 14,  Tappa 2: 13:45-15:40 RaiSport; 15:40-16:45 Rai2
Venerdì 15, Tappa 3: 13:45-15:40 RaiSport; 15:40-16:45 Rai2
Sabato 16, Tappa 4: 13:55-15:30 RaiSport; 15:30-16:30 Rai2
Domenica 17, Tappa 5: 14:05-16:05 RaiSport
Lunedì 18, Tappa 6: 14:20-15:40 RaiSport; 15:40-16:30 Rai2
Martedì 19, Tappa 7: 14:20-15:40 RaiSport; 15:40-16:30 Rai2

 

notizie sul temaCiclismo, 4.a tappa Tirreno-Adriatico: Lutsenko prima cade due volte, poi trionfa a FossombroneCiclismo, 3.a tappa Tirreno-Adriatico: Elia Viviani batte allo sprint Sagan e GaviriaCiclismo, 2.a tappa Tirreno-Adriatico: trionfo in volata per il francese Alaphilippe
  •   
  •  
  •  
  •