La top 10 dei ciclisti più pagati del 2019: Sagan e Froome i paperoni, Nibali e Aru ai primi posti. Novità in vista per il 2020?

Pubblicato il autore: Giuseppe Biscotti Segui

I ciclisti più pagati del 2019, Nibali e Aru ancora al top. Gli stipendi medi di un corridore professionista si aggirano sui 150.000 annui e molti gregari delle squadre minori guadagno il minimo salariale, ma anche il ciclismo ha i suoi paperoni che arrivano a cifre simili a quelle dei calciatori. Nella classifica dei più pagati del 2019, stilata su stime e dati non ufficiali, troviamo sul podio Peter Sagan, Chris Froome Vincenzo Nibali che sono i ciclisti più amati dal pubblico e maggiormente appetiti dagli sponsor. Dall’anno scorso è in quarta posizione Fabio Aru che è legato al Team Emirates da un triennale da 3,2 milioni di euro annui. Entrano nella top 10 il colombiano Egan Bernal, vincitore del Tour de France 2019, e il francese Julien Alaphilippe, reduce da una stagione spettacolare con la vittoria della Milano-Sanremo e il podio sfiorato alla Grande Boucle.

potrebbe interessarti ancheLa top 10 dei ciclisti più pagati nel 2019: Froome e Sagan i più ricchi, stipendi top per Nibali e Aru

La top 10 dei ciclisti più pagati nel 2019

1) Peter Sagan 6 milioni di euro
2) Chris Froome 5,5 milioni di euro
3) Vincenzo Nibali 4 mlioni di euro
4) Fabio Aru 3,2 milioni di euro
5) Geraint Thomas 3 milioni di euro
6) Egan Bernal 2,7 milioni di euro
7) Nairo Quintana 2,5 milioni di euro
8) Julien Alaphilippe 2,2 milioni di euro
9) Alejandro Valverde 1,9 milioni di euro
10) Tom Dumoulin 1,8 milioni di euro
(Dati non ufficiali)

potrebbe interessarti ancheCiclismo, Tour De France 2.a tappa Bruxelles-Bruxelles: Cronosquadra per i corridori da 27km

I ciclisti più pagati, cosa cambierà nel 2020? A partire dal primo agosto sono stati annunciati diversi botti di ciclomercato per la prossima stagione che modificheranno probabilmente la classifica degli stipendi. Sagan e Froome guadagneranno le stesse cifre mentre Vincenzo Nibali correrà per la Trek Segafredo con uno stipendio sui 3,7 milioni di euro che lo manterrà comunque al terzo posto. Aru ha ancora un anno di contratto con la squadra araba ma difficilmente riuscirà a strappare un rinnovo se continuerà con il trend negativo delle ultime stagioni. Tra le possibili new entry ci sono Richard Carapaz, vincitore del Giro d’Italia 2019, che sbarcherà al Team Ineos con uno stipendio sui 2 milioni di euro, Mikel Landa che prenderà il posto dello squalo alla Bahrain Merida Primoz Roglic che ha rinnovato con il team Jumbo con considerevole aumento dello stipendio. Cambio di team e guadagni maggiori anche per Nairo Quintana che sarà la stella dell’Arkea Samsic e per Tom Dumoulin che approderà al Team Jumbo. Tra gli italiani se la passeranno bene Elia Viviani che ha accettato la corte della Cofidis e l’argento mondiale Matteo Trentin che sarà la stella della CCC. Per dati più precisi ci sarà un aggiornamento all’inizio del 2020.

notizie sul temaInizio Tour de France 2019: quando si corre la prima tappa?Giro D’Italia 2019: le dichiarazioni dei corridori al termine della seconda tappaLiegi-Bastogne-Liegi,le dichiarazioni del corridori al termine della corsa
  •   
  •  
  •  
  •