ConiRagazzi per lo sport gratuito nelle regioni del sud Italia

Pubblicato il autore: rossellagrasso Segui


Roma – Venerdì 16 novembre al Parco del Foro Italico il presidente del Coni Giovanni Malagò ed Enrico Rosmini presidente della Fondazione Vodafone Italia, moderati dalla campionessa di scherma e conduttrice tv Margherita Granbassi, hanno presentato il progetto ConiRagazzi 2019 rivolto ai bambini ed agli adolescenti residenti nelle regioni del sud Italia.
“qualsiasi statistica ritrae un confronto impietoso fra nord e sud Italia” ha affermato Malagò “sia per le attrezzature sportive che per gli aspetti mobili e dell’impiantistica sportiva”, sottolineando la necessità di offrire nelle aree svantaggiate della nazione la possibilità di praticare sport gratuitamente, in aggiunta – laddove le condizioni di particolare disagio lo richiedono – a specifiche agevolazioni, come  certificati medici gratuiti e abbigliamento sportivo.

Cos’è ConiRagazzi

ConiRagazzi  ogni anno si prefigge l’obiettivo di incoraggiare bambini e ragazzi  a svolgere attività fisica per il sano processo di crescita, non ultima l’integrazione e l’inclusione sociale attraverso lo sport. Il progetto offre un attività sportiva pomeridiana organizzata per fasce d’età, il servizio di navetta gratuito laddove si presentano difficoltà per raggiungere gli impianti, operatori di sostegno in caso di disabilità, certificati medici e abbigliamento gratuito provata la necessità.
Per il 2018/2019 il Progetto di Bilancio prevede piccoli interventi di riqualificazioni per gli impianti di Roma e Napoli.

potrebbe interessarti ancheEsclusiva SuperNews, intervista ad Angelo Di Livio: “La Juve in Italia ha solo una rivale. Roma? Il campionato dei giallorossi è stato…”

Attività sportiva

Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Basilicata Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna sono le 9 regioni coinvolte nel progetto.
E’ prevista la copertura assicurativa per i partecipanti, 2 ore di attività a settimana da dicembre 2018 a maggio 2019, che sintetizza un programma sportivo diversificato per fasce di età: dai 5 agli 8 anni attività motoria di base, da 9 a 14 anni sport polivalenti.
I ragazzi inoltre hanno la possibilità di partecipare alla campagna sui  corretti stili di vita promossa dal Ministero della Salute nelle scuole primarie e nelle società sportive: per l’edizione 2018/2019 Ogni sport oltre è una piattaforma dove i partecipanti possono scambiare esperienze, foto video, etc. proprio come un diario di bordo creando rete fra le regioni in Italia.

potrebbe interessarti ancheIJF19, Valsecchi a SN: “In Leclerc rivedo Hamilton. Alla Ferrari serve affidabilità, ha i piloti giusti per vincere”

Per informazioni al dettaglio su come far partecipare i propri ragazzi al progetto nel comune di residenza, scrivere o telefonare a  ConiRagazzi Comitato Olimpico Nazionale Piazza Lauro De Bosis 15, Roma  – www.coniragazzi.it

notizie sul temaIJF19, Masolin a SN:”Vincere aiuta a vincere, Marquez come Hamilton. Mi piacerebbe sentire la storia di Villeneuve”IJF19, Ruffo: “La non responsabilità legale non esclude quella morale. Oggi la notizia deve piacere, non essere giusta”IJF19, Zazzaroni a Sn:”In Italia non vedremo mai il modello inglese, Bonucci ha ragione. I giornalisti non devono pensare a chi compra il giornale”
  •   
  •  
  •  
  •